Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Democrazia e opinione pubblica. Dalla Scuola di Francoforte alla deliberative democracy

Il presente lavoro ha avuto come oggetto lo studio dei rapporti tra democrazia e opinione pubblica. la democrazia, nella forma in cui si è manifestata finora, appare segnata da un destino di ineluttabile declino. l'indagine é stata guidata dall'approfondimento degli strumenti per il miglioramento della qualità del dibattito nelle democrazie occidentali, quali il deliberative poll, sondaggio deliberativo, ideato da James Fishkin e quel gruppo di pensatori che si identificano sotto l'etichetta di deliberativisti. nell'era di internet, dei sondaggi continui, delle nuoove forme di comunicazione politica, dei blog (da quelli dei candidati alle primarie americane fino a quello di beppe grillo), una riflessione sulle speranze per contribuire criticamente al rinnovamento della democrazia

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Al centro della presente indagine c’è il rapporto tra democrazia e opinione pubblica. Abbiamo cercato di indagare quel sottile confine che separa la sfera della politica istituzionale, dunque la sfera della formazione delle decisioni democratiche, dalla sfera della formazione informale delle opinioni. In prima battuta è quindi essenziale sottolineare che il presente lavoro non scinderà mai i due aspetti del problema: da un lato l’opinione pubblica non sarà mai messa a tema in modo isolato dal suo rapporto con la sfera politica; dall’altro, la sfera politica troverà piena legittimazione solo quando si sarà verificato l’impatto di ciò che accade a livello di opinione pubblica. Possiamo certamente affermare che una opinione pubblica esiste anche sotto regimi autoritari. Solo nelle democrazie però l’opinione pubblica diventa un termometro della partecipazione. Un test per capire quanto e come funziona la politica. Quanto più si riduce infatti lo spazio occupato dalla coercizione, dalla violenza, quanto più si allarga il campo della persuasione, del dibattito, della discussione, tanto più l’interrogativo si sposta sulla qualità di questo dibattito. Il tema dell’opinione pubblica è oggetto di studio e discussione da diversi decenni. Quindi, una ulteriore indagine richiede di essere motivata. La scelta del tema oggetto di questa tesi affonda le proprie radici in tre direzioni diverse. In primo luogo, chi scrive avvertiva la necessità di legare il proprio impegno a un lavoro che, anche se solo in modo marginale, rispondesse a qualcuno degli interrogativi posti dall’attualità politica italiana e internazionale. E il tema dell’opinione pubblica, e dell’opinione pubblica internazionale in particolare, è emerso spontaneamente durante un corso da me seguito presso la Fondazione Internazionale Lelio Basso lo scorso anno accademico.

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Alessandro Porcelluzzi Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3718 click dal 09/03/2006.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.