Skip to content

Il corpo in psicoterapia. La ''danza terapia'': problemi e prospettive

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Manfredini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1992-93
  Università: Università pontificia salesiana
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Umberto Romeo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 184

Attualmente stiamo assistendo ad un'ondata di vivo interesse per il corpo. Al di là degli eccessi e distorsioni che portano ad un'esaltazione e strumentalizzazione del corpo umano, vediamo in questo interesse un segno positivo. Il corpo È infatti il primo "mezzo" attraverso cui il neonato, e prima ancora il feto, comunica con l'ambiente. Per questi ed altri motivi risulta fondamentale diventare consapevoli del corpo e del suo linguaggio non solo per il terapeuta, ma anche per l'educatore e per il soggetto stesso. Infatti il nostro corpo ci parla attraverso il dolore, il piacere, ecc. e contemporaneamente manda una serie ininterrotta di messaggi verso il mondo esterno.Il nostro interesse si rivolgerà prevalentemente alla psicoterapia ed alle possibili applicazioni terapeutiche delle conoscenze attuali sul linguaggio non verbale. L'attenzione alla comunicazione analogica in terapia offre la possibilità di approfondire il discorso terapeutico, in quanto il linguaggio analogico ha origine in periodi molto più arcaici dell'evoluzione rispetto alla comunicazione verbale che è mediata da convenzioni semantiche apprese in seguito. Per gli stessi motivi accennati sopra la focalizzazione sul linguaggio analogico in terapia permette di estendere l'aiuto psicoterapeutico anche ai ceti culturalmente più poveri, cosa più difficile nelle terapie basate sulla comunicazione numerica dato il suo maggior grado di complessità ed astra zione rispetto a quella analogica di cui tutti sono dotati fin dalla nascita. Inoltre, come rileva tra gli altri Watzlawitch (1971, p.55), la comunicazione analogica è il settore nel quale viene definito il tipo di relazione tra i due comunicanti e ben sappiamo quanto proprio la relazione sia alla base dei vari disturbi psicologici e quanto la terapia sia anzitutto una relazione tra persone. Alla luce di quanto scritto fin ora il nostro studio intende centrarsi sulle psicoterapie a mediazione corporea, in particolare sulla danza/movimento terapia. Il desiderio di vagliare la validità di questa nuova forma di psicoterapia è nato anche in seguito a esperienze personali che ci hanno permesso di scorgere come la danza possa veicolare emozioni molto in tense e favorire mutamenti che oltrepassano il piano puramente fisico. Ci prefiggiamo di studiare questa nuova forma di terapia non solo da un punto di vista descrittivo, ma soprattutto per coglierne gli aspetti ed i contenuti più profondi, verificandone la sua consistenza e portata. In concreto l'ipotesi che intendiamo verificare È se la danza terapia abbia:a) una teoria sufficientemente sviluppata alla base del suo agire, se tale teoria sia originale o se sia riconducibile a quella di qualche altra psicoterapia già affermata;b) un'adeguata metodologia ed un sufficiente set di tecniche , suo o di altri indirizzi terapeutici. Cercheremo di verificare la nostra ipotesi partendo dagli studi esistenti, dalla descrizione dei principali centri di danza terapia italiani ottenuta, oltre che con l'accostare la bibliografia esistente anche mediante interviste a danza terapeuti delle varie scuole, partecipazione personale a stages e seminari, altro materiale utile per capire il pensiero ed il metodo della danza terapia. Sulla base delle informazioni raccolte, cercheremo di fare una sintesi critica sulla danza terapia.
lI lavoro sarà articolato nel modo seguente:
- Nel 1° cap partirò da alcune considerazioni sul ruolo del corpo nel pensiero contemporaneo per poi studiare i vari linguaggi di cui dispone l'uomo. Quindi mi focalizzerò sul linguaggio del corpo e sulle sue implicazioni in campo terapeutico. Concluderò la prima parte del mio lavoro con una breve panoramica sulle psicoterapie a mediazione corporea attualmente esistenti in Italia.
- Nel 2° capitolo, dopo avere trattato della storia della danza e del suo significato simbolico, mi occuperò della danza terapia descrivendone l'evoluzione, i principi teorici, i principali strumenti, i campi di applicazione, ecc.
- Nel terzo capitolo daremo uno sguardo critico alla danza terapia. Infine tratteremo le applicazioni in campo educativo del movimento creativo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE GENERALE ELEMENTI INTRODUTTIVI GENERALI Attualmente stiamo assistendo ad un'ondata di vivo interesse per il corpo: si pensi al fiorire di palestre di ogni tipo, di centri di yoga, di massaggi, di scuole di terapia a mediazione corporea, a riviste di psicosomatica, ecc. Sono sorte abbastanza recentemente nuove discipline che si occupano del potere comunicativo del corpo, come la "prossemica" (relativa alla distanza-vicinanza tra gli individui, al calore, odore del corpo, ecc.), alla "cinesica" (relativa al significato comunicativo dei vari gesti come l'alzata di spalle, le occhiate, i segni con la mano, ecc.) (Spinsanti, 1983, p.21). Al di là degli eccessi e distorsioni che portano ad un'esaltazione e strumentalizzazione del corpo umano, vediamo in questo interesse un segno positivo. Il corpo è infatti il primo "mezzo" attraverso cui il neonato, e prima ancora il feto, comunica con l'ambiente. Per questi ed altri motivi risulta fondamentale diventare consapevoli del corpo e del suo linguaggio non solo per il terapeuta, ma anche per l'educatore e per il soggetto stesso. Infatti il nostro corpo ci parla attraverso il dolore, il piacere, ecc. e contemporaneamente manda una serie ininterrotta di messaggi verso il mondo esterno. Il nostro interesse, comunque, si rivolgerà prevalentemente alla psicoterapia ed alle possibili applicazioni terapeutiche delle conoscenze attuali sul linguaggio non verbale. L'importanza del linguaggio del corpo è riconosciuta dalle più diverse correnti psicoterapeutiche: dalla psicoanalisi, all'analisi transazionale, alla bioenergetica, alla gestalt, ecc. Tuttavia è molto diverso l'uso che si fa di tale conoscenza. Storicamente possiamo dire

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ballo e psiche
comunicazione
danza terapia
evoluzione della danza
linguaggio del corpo
movimento creativo
psiche
psicoterapia
psicoterapie a mediazione corporea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi