Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Influenza degli aspetti psicologici nell'alimentazione dello sportivo

Il lavoro fornisce una disamina sull'importanza degli aspetti psicologici nell'influenzare l'alimentazione dello sportivo, vi sono numerosi esempi di ricerche riportate in letteratura che trattano tale tema. Viene esaminata la self efficacy come costrutto in grado di portare l'atleta ad aderire o meno a un determinato regime alimentare. Inoltre è presente la trattazione del tema dei disturbi del comportamento alimentare nello sport. Infine e' consigliato un approccio multidimensionale nel fornire diete alimentari all'atleta per far si che lo sport rivesta il ruolo che a lui compete: lo sport dev'essere veicolo per il raggiungimento di un'adeguata salute psico-fisica in chi lo pratica.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Lo scopo del presente lavoro è quello di approfondire le relazioni esistenti tra la performance sportiva e l'alimentazione e come certi fattori psicologici possano influire nei comportamenti alimentari ritenuti salutari.Ogni persona che pratica sport a livello agonistico vuole avere delle ottime prestazioni per raggiungere la vittoria, per questo motivo gli atleti si sacrificano in pesanti allenamenti che sperano possano portare al miglioramento delle proprie capacità al fine di migliorare la performance in gara. L'adozione di corrette abitudini alimentari non interessa i soli atleti ma coinvolge, con finalità parzialmente differenti, tutti coloro che si dedicano all'esercizio fisico per hobby e\o per migliorare il proprio stato di salute. Un errore in cui troppo spesso incorrono allenatori, preparatori atletici e atleti stessi è quello di concentrarsi sui soli aspetti fisico-tattici che emergono dagli allenamenti, trascurando aspetti altrettanto importanti come appunto l'alimentazione da seguire e gli aspetti psicologici che condizionano la prestazione. Per tali motivi una figura che sempre più spesso si sta affiancando a preparatori atletici e allenatori è quella dello psicologo, il quale nel formulare programmi alimentari, non si basa solo su nozioni prettamente nutrizionali, ma s'approccia all'atleta valutandolo nella sua interezza fisica e psicologica. Oggi la domanda da parte di chi pratica sport, è di un adeguato sostegno psicologico, tale richiesta non si limita a uno specifico ambito ma coinvolge diversi aspetti, per questo sarebbe indicato un intervento multidisciplinare che si occupi dell’atleta nella sua globalità. Sarebbe opportuno che lo sportivo fosse seguito da un team di specialisti di differenti discipline, come il medico, il preparatore atletico, l’allenatore e lo psicologo.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Alberto Corradi Contatta »

Composta da 61 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7356 click dal 13/03/2006.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.