Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Enoturismo e Strade del Vino: una prospettiva di sviluppo turistico della Sardegna

Caratteri ed elementi fondamentali dell' Enoturismo, sviluppo di una strada del vino. Elementi fondamentali della Strada del vino. La strada del vino vernaccia nella provincia di Oristano, creazione di un itinerario turistico nella penisola del Sinis.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 1. Introduzione Vendere un vino equivale a vendere piacere e sogno. Equivale a vendere un territorio una storia, un savoir faire. “Vendere una Vernaccia della valle del Tirso è più che altro vendere l’immagine della città di Oristano delle sue coste, della sua gente, delle sue tradizioni.” Il marketing del vino è per questo assimilato al marketing del territorio e al marketing turistico. Il vino infatti è quel prodotto agro-alimentare per eccellenza che può essere associato ad una precisa area di origine e, molto spesso, anche a precise tradizioni nutrizionali. Ne deriva la reciproca correlazione tra prodotti vitivinicoli e relative zone di produzione. Sono da valorizzare le risorse ambientali e culturali al fine di realizzare un efficace immedesimazione del vino al suo territorio di origine e viceversa. Il consumatore è sempre più animato da una maggiore sensibilità verso questioni ambientali, e dal desiderio di vacanze salutistiche a contatto con la natura, laddove cerca di esplorare le produzioni caratteristiche di un dato territorio. In questa ottica il vino di pregio e di precisa denominazione assume un ruolo essenziale permettendo di recuperare il legame esistente tra alimento e suo territorio di origine. Nasce l’esigenza di incrociare valorizzazioni e finalità operative differenti relative al prodotto-vino e al prodotto-turistico: o Prodotto-vino. Il prodotto vitivinicolo rimanda immediatamente al concetto di territorio, poiché permette la concretizzazione del bene finale mediante processi produttivi che devono essere conciliati con l’ecosistema in generale e con le proprietà organolettiche di genuinità del prodotto. o Prodotto-turistico. Il prodotto enoturistico comporta invece il rimando a concetti differenti riferibili all’ambiente paesaggistico, fruibilità delle strutture alberghiere, museali, storiche, culturali, ecc., fondamentali fattori di aspirazione della domanda turistica. La caratterizzazione di una zona vitivinicola non deve essere semplicemente condotta come standardizzazione di un processo di trasformazione agro-alimentare, ma attraverso l’individuazione di fattori di immagine attinenti a spazi visivi, luoghi, itinerari percorribili, tradizioni, miti, leggende, identificazione del vigneto e dei suoi irripetibili legami con l’uomo. Da queste considerazioni nasce l’esigenza di capire la tendenza, maturata negli ultimi anni, al recupero del territorio rurale secondo una logica di valorizzazione dei prodotti locali. Tendenza che fa sorgere una fitta rete di collaborazione tra produttori vitivinicoli, imprese di commercializzazione, strutture di accoglienza, operatori di vario genere nel settore turistico, per sviluppare un’azione integrata capace di proporre prodotti enoturistici comuni.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessio Fanari Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12199 click dal 23/03/2006.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.