Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli interventi della P.A. nella realizzazione delle opere portuali: progettazione e finanziamento

E' una tesi sperimentale sull'autonomizzazione dei porti sede di autorità portuale dalla P.A. e dalla gestione statale, incentrata sulle opere portuali, il reperimento dei fondi e la titolarità degli interventi. La parte centrale concerne principalmente la realizzazione del piano regolatore portuale nella dialettica tra enti locali e porto stesso. Disamina del demanio portuale e titolarità alla luce dell'autonomizzazione degli enti locali.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Istituite con l. n. 84/1994 le Autorità Portuali, senza limitarsi allo svolgimento puro e semplice dei compiti assegnati dalla legge di riforma dei porti, fin dai primi momenti sono andate proiettando la propria azione ben al di là della realtà strettamente portuale, assumendo sempre di più il ruolo di “volano di spinta” per il progresso e lo sviluppo del territorio di giurisdizione, con riflessi talvolta considerevoli anche nei confronti dell’economia dell’intero territorio regionale. Superata la concezione di un’amministrazione portuale prettamente statale, in virtù di una rielaborazione degli interessi sottesi al demanio marittimo, il coinvolgimento degli enti locali è stato fisiologico ed il loro peso nella progettazione degli interventi da realizzarsi nelle aree portuali (ossia nell’approntare il piano regolatore portuale) è ormai rilevante. Nella pianificazione degli interventi per la realizzazione delle opere portuali, anche quelle di spettanza tipicamente statale come la grande infrastrutturazione, assistiamo così al dispiegarsi di utili sinergie tra autorità pubbliche ed operatori privati e fra amministrazione centrale ed amministrazioni locali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Matteo Mancini Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2335 click dal 24/03/2006.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.