Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Année dernière à Marienbad di Alain Resnais e Alain Robbe-Grillet. Dall'adattamento alla sottotitolazione passando per la traduzione audiovisiva.

Il mio lavoro si concentra in modo particolare sulla sottotitolazione, sia dal punto di vista teorico, che dal punto di vista pratico. Mi sono infatti occupata della sottotitolazione di L'Année dernière à Marienbad di Alain Resnais. Segue poi una parte dedicata alle note del sottotitolatore e una parte di analisi linguistica e cinematografica.

Mostra/Nascondi contenuto.
Sottotitolare un prodotto per il cinema o la televisione significa renderlo accessibile ad un pubblico straniero in tutti i sensi. La sottotitolazione non è semplice traduzione, essa è un’operazione che presenta molte diversità in rapporto alla traduzione. Il pubblico straniero, però, non deve essere considerato solamente, ad esempio, il pubblico di madre lingua italiana di fronte a L’Année dernière à Marienbad, ma anche il pubblico straniero alla lingua stessa. Esistono, infatti, sottotitoli definiti intralinguistici che si rivolgono a sordi o sordastri oppure a studenti che vogliono imparare una nuova lingua e associano l’udito al senso della vista. In questa sede mi occuperò in modo particolare di sottotitolazione iterlinguistica, cioè quando si passa ad una lingua differente rispetto al prodotto originale. La prima parte è dedicata alla teoria: passando attraverso la teoria della traduzione, che come sta accadendo per la teoria della sottotitolazione, ha avuto molti problemi durante il proprio sviluppo. Con brevi cenni alle teorie di Jakobson, Eco, Nida e Ladmiral, mi soffermerò sulle teorie della studiosa della lingua Josiane Podeur, per indirizzarmi verso un argomento essenziale del mio lavoro. La sottotitolazione rispetto alla traduzione conta numerose differenze, la prima e la più preponderante è l’adattamento: si adattano e riducono i dialoghi di un prodotto filmico. Altro faro importantissimo per la stesura della tesi sarà Elisa Perego, docente di lingua presso l’ateneo pavese. In base a ciò che ho studiato nei testi della Perego e nelle sue bibliografie e in base alla mia esperienza lavorativa, svolta presso la VIDEODELTA S.p.a, si è formata la parte più teorica legata alla sottotitolazione. Lo studio associato all’esperienza lavorativa hanno portato alla stesura di regole molto precise, che caratterizzano il lavoro del sottotitolatore, spesso poco considerato. 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Nadia Canil Contatta »

Composta da 190 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2323 click dal 28/03/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.