Skip to content

La moda come specchio dei tempi, dello status sociale e dell'interiorità

Informazioni tesi

  Autore: Micol Scondotto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Franco Bonazzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 149

La comunicazione è oggi l'atto fondamentale del vivere sociale,all'interno dell'immenso panorama comunicativo in cui gli individui si trovano continuamente immersi posizione preminente ha il complesso fenomeno della moda.L'abbigliamento è un codice, diverso da quello parlato e da quello scritto, ma ben definito da regole proprie.Si tratta di un codice "a bassa semantica" che veicola significati condivisi e che possiede diversi elementi comunicativi di base fra cui le stoffe, i colori,la foggia ed il taglio. Il codice dell'abbigliamento è fortemente legato al contesto storico, politico e sociale nel quale è inserito. La moda è,infatti, in grado di esprimere tantissimo sia a proposito del tempo storico nel quale è inserita, sia a proposito della condizione sociale e culturale delle persone, sia dei loro sentimenti, delle loro emozioni e del loro profilo psicologico. Allo scopo di individuare tutte queste caratteristiche comunicative della moda è utile analizzare alcuni capolavori dell’ arte del passato, soprattutto pitture, che sono in grado di fornire un completo quadro dell’ evoluzione della moda dall’ antichità ad oggi ed anche di dimostrare il grande potenziale comunicativo degli abiti sui temi sociali più diversi. Rimanendo in tema di antichità, non va dimenticato che nel passato le armature facevano parte dell’abbigliamento quotidiano e che esse erano espressione di rango per chi le indossava e di pubblicità per i più grandi armaioli, molto interessante è ricordare l’importanza non solo simbolica, ma anche concreta della vestizione cavalleresca, connotata sia da atti laici che religiosi. La moda, inoltre, può essere analizzata anche all’ interno della letteratura, soprattutto nei romanzi, dove sovente gli autori amano soffermarsi sulle descrizioni dei tessuti, dei colori, dei gioielli e dei profumi. L’ abito, nella letteratura, distingue i personaggi gli uni dagli altri ed incarna le loro aspirazioni ed il loro essere più profondo. Molto spesso i protagonisti usano la moda come maschera nei confronti del resto della società. Altri ambiti in cui la moda è un fondamentale mezzo di comunicazione sono il teatro ed il cinema. Qui, gli abiti, aiutano a comprendere le posizioni sociali ed intellettuali dei personaggi e la loro interiorità si palesa in modo costante tramite i capi indossati ed il loro colore. La moda è presente anche nelle fiabe, anche se con forme un po’ stereotipate, essa sancisce la netta contrapposizione fra i “ buoni” ed i “ cattivi” e dona ai personaggi splendore e mistero. La moda, spesso, può,quindi, essere utilizzata come una maschera, come difesa della propria interiorità, ma, se analizzata in profondità, rivela tantissimo sulle persone e sul mondo contemporaneo.Per la ricerca sono state analizzate opere d’ arte, opere letterarie e cinematografiche dal punto di vista degli abiti indossati dai protagonisti e di cosa essi vogliano comunicare sul personaggio, sulla sua interiorità, sul suo status sociale e sul suo tempo storico. Sono stati analizzati stoffe e colori che hanno caratterizzato la moda dall’antichità ad oggi e in alcuni capitoli si è accennato al significato sociale degli abiti tipici di altre culture come il sari per l’India ed il kimono per il Giappone.La moda è un codice comunicativo che cambia a seconda dei tempi e dei momenti storico-politici, le mode sia nel passato, sia oggi sono sempre state dettate da personaggi importanti, e colori e stoffe, soprattutto nei secoli passati hanno avuto valenze fortemente politiche Le opere analizzate dimostrano,anche la facilità comunicativa della moda e la facilità di comprensione da parte di un pubblico vastissimo. E’ infatti possibile affermare che la moda è un codice comunicativo, basato sui propri simboli e su una propria grammatica, che è,però, in grado di oltrepassare con facilità le barriere linguistiche ed, oggi sempre più spesso, quelle culturali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Capitolo 1 LA MODA COME MEZZO DI COMUNICAZIONE La comunicazione è l’atto fondamentale del vivere sociale, essa consiste nella trasmissione simbolica di una rappresentazione mentale fra due soggetti. Questa trasmissione ha buon esito solo se avviene in uno specifico contesto e tramite codici verbali e non verbali condivisi. All’interno dell’immenso panorama comunicativo in cui gli individui sono immersi ogni giorno vi è anche il fenomeno moda. E’, in effetti, innegabile che indossare abiti sia comunicare. “Moda” è un termine che allude, in prima istanza, ad una dicotomia temporale tra il vecchio ed il nuovo, tra il presente ed il passato, tra la staticità e la mobilità, rispetto alla moda il termine “costume” rimanda al concetto di sistema, di struttura, ossia ad un insieme di più elementi correlati fra loro. Il costume fa riferimento ad una scala di valori, e gli manca il concetto di mutevolezza. 1 L’abbigliamento può essere definito come un codice, molto diverso da quello parlato e da quello scritto, ma comunque ben definito da proprie regole. Si tratta di un codice a “bassa semantica” che veicola significati condivisi e che possiede diversi elementi base fra cui le stoffe, i colori, la foggia ed il taglio. Va ricordato che questo tipo di codice cambia molto più in fretta di qualsiasi altro e, dal punto di vista temporale, si constata che lo stesso vestito esprime oggi cose molto diverse da ieri e da quelle che esprimerà in futuro. Il codice dell’abbigliamento, inoltre, dipende moltissimo dal contesto storico, politico e sociale nel quale è inserito. Il modo in cui i suoi simboli vengono percepiti dai diversi strati sociali è molto differente. . 1 Daniela Calanca,Storia sociale della moda,Bruno Mondadori,Milano, 2002

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi