Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Alessandro tra polis e mondo in Arriano

Perché Arriano dopo circa cinque secoli dalla morte di Alessandro Magno compose l'Anabasi di Alessandro? La tesi mette in evidenza l'aspetto culturale e politico al tempo di Arriano e analizza l'influenza che hanno avuto i modelli greci, prendendo in esame autori come Socrate, Aristotele, Senofonte e i geografi antichi.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO PRIMO IL MONDO E ALESSANDRO MAGNO Con Alessandro Magno cambia la visione del mondo e di come orientarvi. Ricostruiamo brevemente quella che era la concezione del mondo prima di Alessandro Magno e ricorriamo alle fonti geografiche, anche se delle carte greche non ci è rimasto nulla.1 Sappiamo che Agatemero, un geografo greco di età imperiale romana, attinse la notizia da un’opera perduta di Eratostene, matematico e astronomo del III secolo a.C., che il filosofo milesio Anassimandro (VI a.C.) fu il primo a concepire l’idea di disegnare su tavolette la terra abitata; dopo di lui furono apportati dei miglioramenti da Ecateo, il grande viaggiatore, anch’egli di Mileto, fino a che si ottennero risultati meravigliosi. 2 Anassimandro afferma che la terra ha una forma cilindrica e che la sua profondità è un terzo della sua larghezza. La terra di Anassimandro è simile ad un tronco di colonna, con due superfici piane e 1 J. CHRISTIAN, Carte greche, in F. PRONTERA, Geografia e geografi del mondo antico , Roma-Bari 1990, 47-67. 2 A. PERETTO, I peripli arcaici e Scilace di Carianda , in F. PRONTERA, Geografia e geografi del mondo antico, Roma-Bari 1990, 69-114.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Sante Biello Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3642 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.