Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il processo di formulazione della risposta nei sondaggi d'opinione

L’attenzione sui processi mentali che guidano la comprensione della domanda ed il processo di formulazione della risposta è nata soprattutto con la svolta cognitivista degli anni 80’. Gli studi, in questo campo, hanno una vita relativamente breve, eppure si può attingere da una letteratura vastissima.
Nonostante ciò non si è arrivati a certezze consolidate o a prescrizioni da seguire alla lettera. La fedeltà del dato rimane una questione aperta e proprio per questo è sempre interessante fare ricerca.
In questo lavoro, una rassegna della letteratura d’ambito è stata di preliminare importanza. Nel primo capitolo, attraverso un excursus storico sull’evoluzione metodologica della formulazione della risposta, si parte dalla teoria behaviorista che considera l’individuo alla pari di una banca dati fino ad arrivare alla più moderna concezione, in cui l’intervistato è l’attore principale dell’intervista che mette in atto un processo di formulazione della risposta unico e personale. A partire dal secondo capitolo in poi, si affronta in dettaglio il processo di formulazione della risposta così come è stato teorizzato da diversi studiosi. Inoltre, prendendo in esame le esperienze di ricerca di vari ricercatori sono stati analizzati, in particolare, i problemi di comprensione della domanda dovuti allo strumento; i compiti cognitivi richiesti all’intervistato dall’argomento della domanda; i compiti cognitivi richiesti all’intervistato dalle risposte; il peso delle caratteristiche dell’intervistato sulla formulazione della risposta.
La ricerca presentata in questo lavoro ha come obiettivo metodologico proprio quello di raccogliere informazioni sul modo con cui gli intervistati reagiscono alle domande di un sondaggio. Le domande di cui si studierà il processo di formulazione della risposta, sono quelle usate da Istituti di ricerca accreditati. Per raggiungere gli obiettivi di ricerca lo strumento usato è stato l’intervista sull’intervista, che ha permesso di esplicitare i ragionamenti dell’intervistato normalmente taciti. La ricchezza del materiale raccolto ha permesso anche un’analisi ermeneutica delle risposte più illuminanti degli intervistati.
Infine, si è passati al problema della diffusione del sondaggio sui mezzi di comunicazione di massa; in particolare, sono stati presi in esame gli articoli di giornale in cui erano pubblicati i sondaggi studiati e si è analizzato come le risposte degli intervistati si sono trasformate in notizia.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione L’attenzione sui processi mentali che guidano la comprensione della domanda ed il processo di formulazione della risposta è nata soprattutto con la svolta cognitivista degli anni 80’. Gli studi, in questo campo, hanno una vita relativamente breve, eppure si può attingere da una letteratura vastissima. Nonostante ciò non si è arrivati a certezze consolidate o a prescrizioni da seguire alla lettera. La fedeltà del dato rimane una questione aperta e proprio per questo è sempre interessante fare ricerca. In questo lavoro, una rassegna della letteratura d’ambito è stata di preliminare importanza. Nel primo capitolo, attraverso un excursus storico sull’evoluzione metodologica della formulazione della risposta, si parte dalla teoria behaviorista che considera l’individuo alla pari di una banca dati fino ad arrivare alla più moderna concezione, in cui l’intervistato è l’attore principale dell’intervista che mette in atto un processo di formulazione della risposta unico e personale. A partire dal secondo capitolo in poi, si affronta in dettaglio il processo di formulazione della risposta così come è stato teorizzato da diversi studiosi. Inoltre, prendendo in esame le esperienze di ricerca di vari ricercatori sono stati analizzati, in particolare, i problemi di comprensione della domanda dovuti allo strumento; i compiti cognitivi richiesti all’intervistato dall’argomento della domanda; i compiti cognitivi richiesti all’intervistato dalle

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Viviana Nardone Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1715 click dal 19/04/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.