Skip to content

Modelli di Business legati all'Impiego di Software Open Source: il caso Compiere

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Barbiero
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Stefano Micelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 98

La diffusione dei sistemi operativi basati sul kernel Linux, o di piattaforme che si
appoggiano al server web Apache (per citare gli esempi più famosi), testimoniano la
maturità tecnica raggiunta dal Software Libero e confermano la sua incontestabile
competitività. La facoltà dell’utente di modificare il programma in base alle proprie
necessità e la possibilità di ridistribuirlo, rappresentano un importante valore aggiunto
delle soluzioni di Software Libero. I vantaggi di questo approccio sono da ricercare nella
libera riutilizzabilità del software, oltre che nella sua versatilità e sicurezza. Ma la carta
vincente del Software Libero è da rinvenirsi nei consistenti risparmi di costo che spesso
può rappresentare per le imprese.
Non stupisce, quindi, che importanti imprese del settore informatico (per tutti IBM)
adottino piattaforme Open Source e che molte amministrazioni pubbliche dei Paesi
dell’Unione europea considerino lo sviluppo del Software Libero una priorità. In una
recente direttiva, l’ONU ha affermato che lo sviluppo del Software Libero rappresenta un
“importante fattore di sviluppo per le economie più deboli”.
Grazie all’utilizzo di software Open Source, le imprese si troverebbero ad essere
maggiormente incentivate ad investire nella formazione e riqualificazione dei propri
dipendenti visti, da una parte, i risparmi di costo e dall’altra la realistica prospettiva di
poter adattare i software alle proprie mutevoli esigenze.
Possiamo dire, quindi, che il software Open Source pone le giuste premesse al suo
impiego nelle aziende. La sfida attuale consiste nel creare applicativi adeguati, che non
temano il confronto con il software proprietario e che sappiano soddisfare ed anticipare le
esigenze dei clienti. D’altra parte le trasformazioni in atto nei software aziendali sono
importanti e profonde. I sistemi gestionali devono poter coniugare forte flessibilità e
adattività, riduzione dei tempi di avvio, inter-operabilità tra sistemi e organizzazioni
delocalizzate sul territorio.
La esigenze di produzione, distribuzione e analisi dei dati nelle aziende hanno
imposto una direzione ben precisa alle software house: la convergenza verso soluzioni
5
Erp in grado di supportare l’integrazione e lo scambio di dati con i software aziendali
specializzati per funzioni.
I tentativi compiuti dal movimento Open sono stati significativi in questo senso ma
è stato necessario, da un lato, trovare le giuste tecnologie, dall’altro i giusti modelli di
business e sviluppo. Il progetto Compiere Erp & Crm ha visto nel linguaggio Java e i
servizi Web (Web service) il probabile futuro dei software gestionali. Trovando il
consenso degli operatori, ha saputo creare un ambiente favorevole al suo sviluppo e
distribuzione.
Il primo capitolo offre una panoramica generale sull’evoluzione dei sistemi
informativi e dei software gestionali per le aziende. Dai sistemi di tipo tradizionale
organizzati per funzioni e chiusi all’interno delle aziende, si è oggi giunti a sistemi con
architetture basate su tecnologie Web orientate ai servizi. Ciò ha reso possibile la
transizione dalla catena del valore, interna all’impresa, alla rete del valore, con più
operatori interconnessi e rivolti ad un obiettivo comune. Come vedremo in seguito,
Compiere è figlio di tale transizione.
Il secondo capitolo intende indagare i modelli di business legati alla produzione e
alla distribuzione del software Open Source (OS). Le organizzazioni che adottano
l’approccio OS si differenziano dalle aziende che sviluppano software proprietario non
solo per il modello economico, ma anche e soprattutto per il modello organizzativo e di
sviluppo. La genesi e l’evoluzione di un prodotto OS sono infatti frutto di un’attività
collaborativa in cui gli attori interagiscono a distanza e quasi esclusivamente senza
incontri formali, e dove lo scambio di e-mail è il principale mezzo di comunicazione della
comunità di sviluppo.
La distribuzione di software con licenze di tipo OS può avere anche un’utilità
commerciale, in quanto il diffondersi di questo tipo di distribuzione del software
favorisce le esternalità di rete di quei produttori che hanno liberalizzato le proprie
soluzioni. La distribuzione gratuita del software è, pertanto, una strategia attuata sia in
ambito proprietario sia in ambito OS.
6
Il progetto Compiere costituisce l’oggetto della terza parte della tesi. Si tratta di un
software particolarmente potente e flessibile, citato da molti analisti per le sue
caratteristiche innovative e le sue potenzialità di sviluppo, non solo in termini
propriamente tecnici, ma anche in relazione alla comunità di sviluppatori e partner.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La diffusione dei sistemi operativi basati sul kernel Linux, o di piattaforme che si appoggiano al server web Apache (per citare gli esempi piø famosi), testimoniano la maturit tecnica raggiunta dal Software Libero e co nfermano la sua incontestabile competitivit . La facolt dell utente di modificare il programma in base alle proprie necessit e la possibilit di ridistribuirlo, rappr esentano un importante valore aggiunto delle soluzioni di Software Libero. I vantaggi di questo approccio sono da ricercare nella libera riutilizzabilit del software, oltre che nel la sua versatilit e sicurezza. Ma la carta vincente del Software Libero Ł da rinvenirsi nei consistenti risparmi di costo che spesso pu rappresentare per le imprese. Non stupisce, quindi, che importanti imprese del settore informatico (per tutti IBM) adottino piattaforme Open Source e che molte amministrazioni pubbliche dei Paesi dell Unione europea considerino lo sviluppo del Software Libero una priorit . In una recente direttiva, l ONU ha affermato che lo sviluppo del Software Libero rappresenta un importante fattore di sviluppo per le economie piø deboli . Grazie all utilizzo di software Open Source, le imprese si troverebbero ad essere maggiormente incentivate ad investire nella formazione e riqualificazione dei propri dipendenti visti, da una parte, i risparmi di costo e dall altra la realistica prospettiva di poter adattare i software alle proprie mutevoli esigenze. Possiamo dire, quindi, che il software Open Source pone le giuste premesse al suo impiego nelle aziende. La sfida attuale consiste nel creare applicativi adeguati, che non temano il confronto con il software proprietario e che sappiano soddisfare ed anticipare le esigenze dei clienti. D altra parte le trasformazioni in atto nei software aziendali sono importanti e profonde. I sistemi gestionali devono poter coniugare forte flessibilit e adattivit , riduzione dei tempi di avvio, inter-op erabilit tra sistemi e organizzazioni delocalizzate sul territorio. La esigenze di produzione, distribuzione e analisi dei dati nelle aziende hanno imposto una direzione ben precisa alle software house: la convergenza verso soluzioni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

business
compiere
erp
informatica
informatici
informativi
modelli
open
sistemi
source

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi