Skip to content

La vita musicale milanese nella gazzetta privilegiata di Milano 1845-1848

Informazioni tesi

  Autore: Marco Boatti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Cesare Fertonani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 1055

Ambito di ricerca di questo lavoro è il variegato panorama musicale milanese, nello specifico gli anni 1845-1848, come viene a delinearsi attraverso l'analisi di un periodico dell'epoca: la "Gazzetta Privilegiata di Milano". Questa testata riporta alla luce i costumi, le vicende artistiche ed il contesto politico della società milanese e del regno Lombardo-Veneto, offrendoci testimonianze preziose e di rilevante interesse storiografico.
Sono anni di grande fermento culturale e di vivaci esperienze per il mondo operistico e per l'editoria musicale, un periodo particolarmente intenso per la storia milanese ed italiana.
Seguendo l'avvicendarsi delle stagioni teatrali si viene a conoscenza del composito panorama musicale, costituito da numerosi compositori, cantanti, ballerini, coreografi e librettisti. Si tratta di un orizzonte variegato e sfaccettato di nuove opere e balli composti appositamente per il pubblico milanese.
All'Imperial Regio Teatro alla Scala suoneranno le note di Verdi, Bellini e Donizetti, saranno acclamate e osannate le doti artistiche di grandi virtuosi e ballerine, come Eugenia Tadolini, Fanny Elssler e Giulio Perrot.
Le scene teatrali conosceranno grande vitalità e l'editoria musicale si preparerà all’età d’oro di Casa Ricordi, mentre accademie e concerti offriranno la possibilità di assistere all'esibizione di valenti virtuosi.
Milano si presentava così come una città viva culturalmente, malgrado la sottomissione straniera, ed i suoi artisti creavano una fitta rete di spettacoli e vicende musicali rara a trovarsi in altre città.
Un periodo connotato dalla vivacità della scena operistica, interrotto bruscamente, da marzo sino a settembre, dagli avvenimenti storici del 1848.
Nell'appendice di questo lavoro sono state raccolte tutte le notizie di carattere musicale; gli articoli, gli annunci e le recensioni degli spettacoli, gli avvisi, le curiosità e le novità editoriali, contenute nella "Gazzetta Privilegiata di Milano" e nei relativi "Supplementi", riguardanti non solo la città di Milano, ma anche altri centri teatrali.
Si riscontrano articoli di carattere diverso, dalla musica presso gli abitanti di Taiti ai canti carnascialeschi, sino alla tarantella napoletana, "di tutte nostre danze nazionali moderne […] la più gaia e la più svariata" .
L'introduzione a questa appendice presenta un'analisi che offre gli strumenti di base per una comprensione dell'importanza non solo artistica delle situazioni musicali.
Sebbene infatti, il lavoro di esame offertoci dai vari articoli pubblicati in questi anni dal periodico milanese sarebbe degno di uno studio assiduo e costante, che offrirebbe una documentazione macroscopica degli accadimenti artistici e politici, degli interessi condivisi e dell'importanza biografica dei numerosi esponenti di questo periodo storico, ci proponiamo di svolgere l'analisi nel dettaglio in un successivo lavoro storiografico. Vista la mole e la varietà delle notizie riportate dal quotidiano, mi riservo inoltre la possibilità di analizzare in altra sede gli articoli non attinenti alla città di Milano.
In questo contesto ci limitiamo di offrire le conoscenze generiche, per meglio comprendere il caleidoscopico panorama operistico, concertistico ed editoriale del tempo e per conoscere le personalità di spicco di questo fervente momento storico, essenziale per lo sviluppo futuro della vita sociale ed artistica italiana, come vengono a delinearsi dalle pagine della "Gazzetta Privilegiata di Milano".

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Ambito di ricerca di questo lavoro è il variegato panorama musicale milanese, nello specifico gli anni 1845-1848, come viene a delinearsi attraverso l'analisi di un periodico dell'epoca: la "Gazzetta Privilegiata di Milano". Questa testata riporta alla luce i costumi, le vicende artistiche ed il contesto politico della società milanese e del regno Lombardo-Veneto, offrendoci testimonianze preziose e di rilevante interesse storiografico. Sono anni di grande fermento culturale e di vivaci esperienze per il mondo operistico e per l'editoria musicale, un periodo particolarmente intenso per la storia milanese ed italiana. Seguendo l'avvicendarsi delle stagioni teatrali si viene a conoscenza del composito panorama musicale, costituito da numerosi compositori, cantanti, ballerini, coreografi e librettisti. Si tratta di un orizzonte variegato e sfaccettato di nuove opere e balli composti appositamente per il pubblico milanese. All'Imperial Regio Teatro alla Scala suoneranno le note di Verdi, Bellini e Donizetti, saranno acclamate e osannate le doti artistiche di grandi virtuosi e ballerine, come Eugenia Tadolini, Fanny Elssler e Giulio Perrot. Le scene teatrali conosceranno grande vitalità e l'editoria musicale si preparerà all’età d’oro di Casa Ricordi, mentre accademie e concerti offriranno la possibilità di assistere all'esibizione di valenti virtuosi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

1845
1846
1847
1848
balletto
bellini
carcano
donizetti
gazzetta
lambertini
lirica
mercadante
milano
musica
pasta
privilegiata
ricordi
scala
teatri
verdi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi