Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti di interferenza linguistica tra francese e italiano in studenti italiani di scuola superiore

La tesi è stata svolta presso un Liceo Linguistico di Bari allo scopo di dimostrare la presenza di interferenze linguistiche durante l'apprendimento della lingua francese da parte di studenti italofoni.
La prima parte dello studio riguarda una ricerca delle principali teorie concernenti l’apprendimento della lingua straniera: l’ipotesi dell’interlingua, che si sviluppa attraverso la descrizione delle varietà, della fossilizzazione e dei fenomeni della “pidginization” e “creolization”, considerati simili all’interlingua per le loro particolari caratteristiche, e infine la teoria del transfer. Inoltre, particolare importanza è stata dedicata alla ricerca sui fattori interni all’individuo che contribuiscono alla riuscita dell’apprendimento di una L2 ovvero l’età, la motivazione e in particolar modo l’ansietà affrontata sia dal punto di vista linguistico e psicologico, sia da quello neurolinguistico. Si conclude la prima parte con una statistica corredata di grafici, ottenuta grazie a dei questionari forniti a docenti di lingua francese di alcune scuole superiori di Bari, in cui vengono evidenziati i metodi di insegnamento da loro utilizzati e la loro opinione in merito agli errori, con particolare riferimento a quelli di interferenza, commessi dai loro alunni.
La seconda parte della tesi è incentrata sullo studio particolareggiato del fenomeno di interferenza linguistica. Dopo aver intervistato alcuni studenti del Liceo Linguistico in cui si è operato, al fine di conoscere, oltre la loro età e il periodo di studio della lingua francese anche il loro grado di motivazione e le loro difficoltà durante l’apprendimento, è stato chiesto loro di tradurre alcune frasi per valutare se e quanto comune fosse la presenza di interferenze tra la lingua italiana e quella francese. Infine sono state analizzate le tecniche di correzione più comuni e sono state ipotizzate quelle che potrebbero risultare più efficaci in taluni casi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 4 IL FRANCESE DEGLI ITALIANI: STATISTICA I dati che in questo capitolo verranno forniti sono il frutto di una intervista proposta a sette docenti di lingua francese di diversi licei di Bari, sulla base di un questionario relativo ad argomenti didattici. Il modulo è diviso in tre sezioni: la prima riguarda il contesto in cui l’insegnante opera ovvero il tipo di scuola in cui insegna, il numero degli alunni e il loro grado di conoscenza di L1 e di L2; nella seconda sezione, linguistico-didattica, vengono presi in esame i metodi di insegnamento utilizzati; nella terza e ultima sezione i protagonisti sono gli errori degli studenti e i metodi di correzione utilizzati dai docenti. 1 1 Si fa notare che, per una questione di privacy, oltre che di praticità, ad ogni docente è stato abbinato un numero.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Angela Lucatorto Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11124 click dal 30/01/2007.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.