Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Comunicare il Giubileo'' . La comunicazione come elemento decisivo per l'organizzazione dell'evento

La comunicazione come elemento strutturale della comunicazione nei grandi eventi, che può funzionalmente sopperire a carenze infrastrutturali rendendo possibile la realizzazione dell'evento anche in condizioni in apprenza contrarie. Le presenze e i flussi come mezzo comunicativo e di propaganda. Come si organizza l'Ufficio stampa di un grande evento. Come il sindaco Rutelli utilizzò l'evento come volano per la sua candidatura a leader dell'Ulivo nel 2001. Intervista a Luigi Zanda

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Comunicare per poter realizzare Il Grande Giubileo del 2000 è stato senza dubbio un enorme evento di carattere spirituale. Una occasione di riflessione sulle “speranze e i timori dell’umanità all’alba del nuovo millennio...sul dialogo con le religioni e la cultura”, come spiegava Angelo Scelzo, sottosegretario del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali, sintetizzando in un suo intervento parte della lettera apostolica “Tertio Millennio Adveniente” del 1994 con la quale Giovanni Paolo II annunciava il Giubileo, e la sua bolla di indizione, l’”Incarnationis Mysterium”, del 1998 1 . E’ stato però, il Giubileo, anche un grande, enorme evento di popolo, di partecipazione fisica oltre che spirituale, di milioni e milioni di fedeli che si sono spostati da tutto il mondo verso Roma, che non è solo capitale della cristianità, ma anche capitale d’Italia e una città nella quale operano ogni giorno circa quattro milioni di persone. Questo studio si propone di esaminare la relazione tra l’organizzazione di grandi eventi e la loro comunicazione, dimostrando come la comunicazione del Giubileo del 2000 è stata una parte fondamentale della celebrazione, un elemento la cui importanza è stata, per la riuscita dell’evento, pari al suo valore spirituale. I grandi eventi per avere successo devono quindi essere non solo “pubblicizzati” ma comunicati bene, in tutti i loro aspetti, sia per coloro che vi partecipano, sia per coloro che li “subiscono” (nel caso del Giubileo, i cittadini di Roma). 1 Scelzo A., “Comunicare il Giubileo”, in Desk, Rivista di cultura della comunicazione, n°2, 2000

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Lorenzo Robustelli Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1076 click dal 15/05/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.