Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il giudizio di ottemperanza nel giudizio amministrativo e tributario

La tesi tratta in maniera particolarmente analitica l'istituto dell'ottemperanza con particolare attenzione alla continua comparazione dello stesso nelle due forme processuali amministrativa e tributaria, ed alla luce delle recenti innovazioni legislative in materia.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 1. Fonti normative e ambito di applicazione del giudizio di ottemperanza: considerazioni generali. Il giudizio di ottemperanza è quello strumento idoneo ad assicurare l’adempimento da parte della pubblica amministrazione degli obblighi derivanti da qualsiasi giudicato 1 e quindi finalizzato ad adeguare la situazione di fatto a quella di diritto che si è venuta a creare con il passaggio della sentenza in giudicato. La legge 24 marzo 1865 n. 2248, All. E, che all’art. 4 aboliva il contenzioso amministrativo attribuiva, al giudice ordinario la giurisdizione per le controversie aventi come parte la pubblica amministrazione. E non potendo quest’ultimo, in base al principio della separazione dei poteri, annullare, revocare o modificare l’atto amministrativo lesivo di diritti soggettivi, ma solo disapplicarlo, era stato previsto l’obbligo dell’Amministrazione di conformarsi al giudicato definitivo. Successivamente con la legge 31 marzo 1889 n. 5992, istitutiva della IV sezione del Consiglio di Stato ( la prima giudicante), fu introdotto nel nostro ordinamento il giudizio di ottemperanza per assicurare la concreta esecuzione delle sentenze del Giudice ordinario per i casi nei quali era necessario porre a carico della 1 Cons. di Stato, sez. IV, 3 ottobre 1990, n. 740.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Michele Giannotti Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8527 click dal 19/05/2006.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.