Skip to content

Matematica e società: economia e teoria dei giochi

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Di Iorio
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Franco Eugeni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 684

E’ ormai una realtà evidente che nell’epoca contemporanea la ricerca scientifica e tecnologica si sia evoluta molto rapidamente, contribuendo in modo determinante alla crescita e al progresso della Società.
La Matematica, come scienza del calcolo, del rigore logico e delle soluzioni teoriche per eccellenza, si trova alla frontiera di questa evoluzione.
Ma con il presente lavoro di tesi propongo di esporre l’importanza della matematica non nei suoi comuni ambiti di applicazione, come appunto la tecnologia, l’informatica, la fisica, … ma in circostanze che vanno oltre lo scientifico, mostrando come la logica del calcolo si insinui costantemente e necessariamente in ogni sfera della vita sociale e umana.
Soprattutto di particolare rilevanza ai fini del mio studio sono i calcoli razionali nelle formulazioni di notevoli decisioni politico-economiche, nazionali ed internazionali, poiché la matematica, in quanto linguaggio universale, può incoraggiare e realizzare la cooperazione internazionale e sviluppare capacità di ragionamento razionali e generali.
Proprio in funzione di ciò ho focalizzato l’attenzione della mia analisi sulla trattazione della teoria dei giochi, poiché essa rappresenta un valido mezzo di applicazione della Matematica ad importanti situazioni Economiche e Politiche.
Il mio interesse per la Teoria dei Giochi nasce infatti in seguito allo studio della Microeconomia, materia nella quale essa trova spazio nelle varie strategie d’impresa, ma anche in seguito allo studio della Scienza Politica, nella quale essa si traduce in modalità di scelta decisionale a sostegno delle autorità politiche.
Sviluppata dal fisico Von Neumann nel 1944 e successivamente concretizzata ed estesa dal matematico americano John Nash, la Teoria dei Giochi è un importante ramo della matematica applicata che studia la soluzione di quei problemi pratici di competizione, collaborazione e negoziato tra due o più “agenti” (persone, società, partiti, nazioni, ecc.) che operano in condizioni di interdipendenza strategica, ovvero in situazioni in cui i risultati del singolo soggetto dipendono non solo dalle sue azioni ma anche dalle reazioni degli altri. Lo scopo essenziale della teoria dei giochi è quello di elaborare, tramite modelli e linee razionali, la miglior strategia competitiva o cooperativa per ciascun soggetto in base alle previsioni circa le azioni delle parti avverse.
…Si otterrà così l’equilibrio di Nash, uno dei teoremi più significativi della teoria dei giochi, ovvero l’unico che garantisce a tutti gli individui il miglior guadagno possibile nel peggiore dei casi, anche se non coincide sempre con un ottimo paretiano.
L’esempio classico di teoria dei giochi ed equilibrio di Nash è rappresentato dal famoso dilemma del prigioniero…
In particolare, il fine del mio studio è comprendere come le azioni dei singoli individui, coordinandosi, possano generare un ordine globale migliore e produrre esiti collettivi di ottimizzazione in economia, o al contrario, come ciò sia “matematicamente impossibile” quando, in politica, si ricerchi una democrazia rappresentativa.
Per quanto riguarda l’Economia, in tale ambito, soprattutto, lo spazio di applicazione della teoria dei giochi si è esteso notevolmente negli ultimi anni, fino ad affermarsi come strumento essenziale per la spiegazione di complicati casi di interdipendenza strategica tra imprese.
A differenza della concorrenza perfetta, dove ogni impresa, talmente piccola, ha un effetto trascurabile sul prezzo, e del monopolio, dove la singola impresa “fa” il prezzo, nell’oligopolio l’impresa, per massimizzare il proprio profitto, sia nella determinazione del prezzo che della quantità da produrre, deve tener conto dell’interazione strategica con altre imprese rivali e delle previsioni sulle loro possibili reazioni….
In politica, invece, tale situazione di equilibrio e di “compromesso” razionale e morale tra le varie aspirazioni individuali è irraggiungibile, ovvero l’opportunità di trasformare le scelte dei singoli soggetti, espresse in termini di voto, in una volontà univoca e collettiva sfocia inevitabilmente in una dittatura, il solo sistema di voto non manipolabile secondo la “teoria dell’impossibilità” dell’economista americano Kenneth Arrow.
..Il voto è il simbolo stesso della democrazia. Tuttavia non sempre i sistemi elettorali rispecchiano fedelmente la volontà degli elettori.
Secondo la definizione di Arrow, in base a varie dimostrazioni esplicative, è “matematicamente impossibile” realizzare una democrazia realmente rappresentativa. L’unica regola di scelta collettiva razionale è la “regola del dittatore”, poiché esisterà sempre almeno un’alternativa per la quale un solo individuo impone la sua preferenza alla collettività.
In conclusione, in questa teoria dell’impossibilità e dell’incertezza, la teoria dei giochi presuppone che la solidarietà sia il dispositivo di cooperazione e la razionalità sia il dispositivo di equilibrio e di riuscita.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PRESENTAZIONE risorsa strategica per il miglioramento tecnologico e qualitativo linguaggio universale per sviluppare capacità di ragionamento razionali e generali MATEMATICA E’ ormai una realtà evidente che nell’epoca contemporanea la ricerca scientifica e tecnologica si sia evoluta molto rapidamente, contribuendo in modo determinante alla crescita e al progresso della Società. La Matematica, come scienza del calcolo, del rigore logico e delle soluzioni teoriche per eccellenza, si trova alla frontiera di questa evoluzione. Gran parte degli sviluppi del mondo moderno sono infatti basati sull’utilizzo di risultati, anche recenti, della Ricerca Operativa e del Calcolo numerico: dai trasporti su terra, su mare e nello spazio alle telecomunicazioni, alle previsioni meteorologiche, alle tecnologie mediche e ingegneristiche… La Matematica può essere insomma considerata una vera e propria “risorsa strategica” e basilare per il miglioramento qualitativo e globale della Realtà odierna e futura. Ma con il presente lavoro di tesi propongo di esporre l’importanza della matematica non nei suoi comuni ambiti di applicazione, come appunto la tecnologia, l’informatica, la fisica, … ma in circostanze che vanno oltre lo scientifico, mostrando come la logica del calcolo si insinui costantemente e necessariamente in ogni sfera della vita sociale e umana. Per esempio grazie al numero un rumore può diventar musica e un grido può acquistare ritmo, poiché le note sono rapporti armonici espressi mediante rapporti numerici; oppure i profili e le ombre possono diventar figure e l’astratto esprimere concretezza, poiché geniale è la pratica della prospettiva, della geometria proiettiva e delle proporzioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

a beautiful mind
cooperazione strategica
crisi di cuba
dilemma del prigioniero
equilibrio di nash
free rider
interdipendenza startegica
john nash
matematica
matematica e politica
matematica ed economia
modello di bertrand
modello di cournot
modello di stackelberg
oligopolio di cournot
paradosso del voto e di condorcet
paradosso dell'impossibilità di arrow
seclte politiche e sociali
teorema di sen
teoria dei giochi
teoria dei giochi e guerra fredda

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi