Skip to content

Ristorazione, impresa e processi formativi: esperienze di integrazione, individualizzazione e personalizzazione dei percorsi di apprendimento

Informazioni tesi

  Autore: Lamberto Crulli
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia del Turismo
  Relatore: Maria Del Duca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 203

L'elaborato rappresenta una sintesi delle innovazioni nel campo della formazione/istruzione nel turismo con riferimenti specifici al settore della ristorazione e per dare senso alla tesi sono riportati tre casi di studio con le relative schede di analisi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 PREMESSA Durante gli anni della mia professione, prima come formatore presso Enti di formazione professionale dell’Umbria, poi nei corsi di istruzione professionale presso l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione di Assisi 1 e infine come consulente-progettista di percorsi di Formazione per il Centro di Formazione professionale della provincia di Perugia, ho assistito allo scorrere di molti progetti per i percorsi di apprendimento nel settore dei servizi dell’ospitalità e della ristorazione: tanti lodevoli sforzi e tentativi per non trascurare i bisogni degli studenti, bisogni generati dalle complesse trasformazioni sociali e culturali del nostro Paese in generale e del nostro territorio in particolare, negozi formativi per la soddisfazione di una domanda che pretende una risposta innovativa e personalizzata, centrata sull’individuo e ispirata ad un “sistema formativo avente valore morale, credibilità civile e pregnanza sociale” 2 . Il presente lavoro è il racconto di un percorso di crescita e maturazione critica, di formulazione di scelte progettuali in linea con i nuovi paradigmi normativi e sociali, è l’analisi personale di un’evoluzione che ancora non ha finito di produrre effetti e generare nuovi orizzonti per i quali si è ritenuto importante pianificare e valorizzare esperienze basate sul lavoro diretto con gli allievi, punto di rimando nodale insieme alle logiche evolutive del settore di riferimento, modello e parametro per la progettazione e l’innovazione del settore ristorativo. Il cambiamento e l’attenzione, a volte esagerata, per ciò che si mangia, è un segno fondamentale della prosperità, un landmark importante per chi è impegnato a studiare, 1 L’Istituto Professionale di stato per i servizi alberghieri, della ristorazione (in sigla I.P.S.S.A.R.) nasce a Spoleto nel 1965. Sono gli anni della crescita e l’Umbria contadina si scopre industriale, commerciale e turistica. La forte richiesta di personale qualificato in grado di sostenere la nascente industria turistica pone le più favorevoli condizioni per la nascita e l’affermazione della scuola. Nel 1970, sull’onda del successo, viene istituita la sede coordinata di Assisi. Le due scuole diventano, in breve tempo, punto di riferimento regionale per la formazione nel settore turistico-ricettivo e ristorativo. La sede centrale di Spoleto ospita gli allievi provenienti dal sud della Regione, mentre Assisi accoglie gli studenti della parte centro- settentrionale. Il 1° settembre 2000, la sede di Assisi diventa autonoma. Unica nel suo genere e profondamente radicata nel territorio, la scuola, a distanza di oltre 30 anni dalla nascita, con orgoglio rivendica il contribuito che ha dato allo sviluppo del turismo in Umbria, consegnando al mondo della professione migliaia di studenti che oggi rappresentano le risorse umane più qualificate sia come lavoratori dipendenti, che autonomi imprenditori. La crescita è stata graduale. Assecondando lo sviluppo dell’industria turistico-ricettiva e ristorativa e assumendo l’innovazione come elemento ispiratore, la Scuola ha seguito i cambiamenti e ne ha tratto utili spunti formativi. Nel contempo ha restituito cultura professionale nuova. Il punto di forza è stato nella perfetta sinergia con il mondo imprenditoriale, tanto che oggi, le nuove politiche scolastiche, ben si innestano nella tradizione dell’IPSSAR di Assisi che da sempre ha coniugato teoria e pratica, cultura generale e cultura professionale. Gli studenti che frequentano l’Istituto sono passati dalle poche centinaia di iscritti degli anni ‘70, agli attuali 720, di cui 80 provengono da fuori Regione. 2 G.Mollo, La Via del Senso, Editrice La Scuola, Brescia 1999

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bar
cameriere
cucina
cuoco
didattica
evoluzione professioni ristorative
formazione
individualizzazione
istruzione
percorsi
personalizzazione
professionalità
professioni turistiche
progetti formativi
riforma
ristorazione
sala
scuola
turismo
università

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi