Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del management nell'analisi e nella creazione del clima organizzativo:il caso Asystel

Una crescente attenzione alle risorse umane investe il mondo dell'organizzazione in questi anni. Questo rinnovato interesse negli ultimi tempi si associa al desiderio delle aziende di accaparrarsi e trattenere i cosiddetti talenti. questo comporta che si mettano in atto nuove prassi nella gestione delle risorse umane, che vertano sulla coltivazione dei talenti e sulla creazione di condizioni di lavoro in grado di attrarli e mantenerli all'interno dell'Azienda.
Alla base di questa attenzione alle risose umane vi è la convinzione, o più semplicemente l'ipotesi, che le risorse umane siano decisive nel determinare il successo dell'impresa nel proprio business.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il continuo interesse degli studi sulle aziende è motivato dalla necessità di cambiarle. Gran parte della ristrutturazioni sono determinate da peggiorate condizioni economiche, oppure dall’intento di massimizzare il rendimento dei reparti. Solo in alcune realtà più illuminate si cerca di trasformare l’assetto aziendale al fine di migliorare la qualità della vita e le relazioni interpersonali incrementando la motivazione. Eppure, i lavoratori spendono, presso il luogo di lavoro la maggior parte della loro esistenza, nonché la maggior parte delle loro giornate. Gli studiosi fin dall’inizio hanno intuito che il clima del luogo di lavoro condiziona la produttività e l’attività aziendale. Nel passato è stata posta poca attenzione nel rendere accogliente il luogo di lavoro; i lavoratori sentendolo freddo ed ostile se ne sono distaccati emotivamente vivendolo come “luogo di pena”. In quest’ottica il collega non è un amico, ma un compagno di prigionia, sospetto e potenzialmente dannoso. E’ lui uno dei principali colleghi che incontriamo, apparentemente motivato dal desiderio di emarginarci o 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Manageriali

Autore: Gianluca Grimaldi Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3355 click dal 19/06/2006.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.