Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Riposo nello spirito: adorcismo e guarigione in una comunità cattolica border-line

L'oggetto di studio è un gruppo cattolico che si caratterizza per una particolare attenzione alla terza persona della Trinità, ovvero lo Spirito Santo e per la celebrazione di riti di guarigione in cui lo Spirito Santo è invocato con un vero e proprio adorcismo, fino ad una forma di possessione benigna....

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nel corso del mio percorso universitario, la possibilità di approfondire lo studio dell'antropologia culturale ha costituito lo stimolo per rivolgere, con una attenzione particolare, lo sguardo sulla confessione religiosa cui appartengo: la religione cattolica. Ovviamente la strada non è stata così semplice e diretta. I primi spunti per scegliere l'argomento della relazione finale, sono emersi guardando un documentario sui riti di guarigione delle confraternite islamiche e dallo studio sugli stati modificati di coscienza di Lapassade e sul tarantismo di De Martino. Poiché avevo notizia dell'enorme diffusione del movimento carismatico cattolico in tutto il mondo, caratterizzato appunto anche dai riti di guarigione e da stati alterati di coscienza, mi piaceva l'idea di analizzare un fenomeno non solo contemporaneo, ma anche omologato e accettato nella Chiesa cattolica. La prima idea era quella di condurre un’analisi comparata di tre diverse realtà, tutte interne al cattolicesimo: la Messa mensile per gli infermi in una parrocchia, un gruppo del Rinnovamento dello Spirito e la Comunità Amici di Gesù. In seguito è stato abbandonato questo progetto perché si sarebbe trattata di una ricerca troppo vasta e che avrebbe richiesto tempi molto lunghi. Per cui ci si è poi concentrati sulla Comunità Amici di Gesù, perché portatrice di alcuni elementi affatto originali, che la rendevano particolarmente interessante. La scelta di studiare un fenomeno religioso che si pone ai limiti di più confini, pur nella vicinanza geografica dei luoghi, ha imposto il superamento di diverse resistenze interne ed esterne a chi scrive. L'osservazione partecipante ha richiesto un azione di decentramento per superare il condizionamento dovuto all'appartenenza alla medesima confessione religiosa degli osservati e dell'osservante. La mia spiritualità però è vissuta con diverse modalità, anche per quanto riguarda l'aspetto rituale mi sento molto più a mio agio in contesti di "ipostimolazione", questo probabilmente è dovuto anche alla lunga permanenza in un paese a maggioranza buddista, dove anche il cattolicesimo risente della sobrietà e della ricerca di pace interiore, caratterizzanti il buddismo. Le resistenze esterne sono da identificarsi nel fatto che, essendo il gruppo molto (mis)conosciuto nella nostra diocesi, da quando ho iniziato a studiarlo, un anno fa, in molti mi 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Monica Ceccarelli Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4282 click dal 05/06/2006.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.