Skip to content

Sviluppo di un integratore alimentare a base di estratti vegetali ad attività capillarotropa

Informazioni tesi

  Autore: Gaia Bonacina
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Farmacia
  Corso: Scienze e tecnologie farmaceutiche
  Relatore: Marisa Porrini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113


L’attività di tirocinio è stata svolta presso i laboratori di Ricerca e Sviluppo e Controllo Qualità dell’azienda OFI SPA e nei laboratori della sezione Nutrizione del Distam (Università degli Studi di Milano).
Gli obiettivi del lavoro sono:
1) Progettare un integratore ad azione protettiva dal danno ossidativo sul sistema vascolare, che in particolare mantenga la fisiologia dell’endotelio capillare.
2) Valutarne la stabilità, i parametri chimico-fisici e l’andamento dei principi attivi in condizioni diverse.
Per realizzare l’integratore sono state scelte 3 piante contenenti sostanze antiossidanti in base all’uso tradizionale e alimentare, la potenziale tossicità e il luogo d’origine: mirtillo nero, Vaccinium myrtillus; semi di Vitis vinifera; falsi frutti di Rosa canina.
MATERIALI E METODI
Il protocollo sperimentale si sviluppa in 3 punti principali:
1) Scelta della forma di somministrazione: “bevibile con tappo dosatore-tranciatore” in flaconcino in PET ambrato da 10 ml, che permette di avere una parte liquida in cui solubilizzare attivi stabili in soluzione o che danno problemi trattati come polveri; e di mantenere in ambiente protetto (il tappo) le sostanze sensibili all’ossidazione quando in soluzione.
2) messa a punto della formulazione: il tappo contiene estratto secco di Rosa canina titolato al 50% in vitamina C; lo sciroppo contenuto nel flaconcino estratto secco di mirtillo nero e grapeseed titolati rispettivamente 15% in antocianine e 95% in OPC.
3) valutazione della stabilità dell’integratore preparato andando ad effettuare le seguenti analisi in diverse condizioni di temperatura e luce: determinazione di parametri chimico-fisici: pH, concentrazione % degli zuccheri, densità dello sciroppo; determinazione delle caratteristiche sensoriali di sciroppo e polvere: aspetto, gusto, colore, dispersione delle polveri nel flacone; analisi microbiologiche; dosaggio delle sostanze caratterizzanti.
Per quanto riguarda il primo punto, sono state messe a punto 2 formulazioni (A e B).
La valutazione della stabilità viene effettuata conservando il campione in 4 condizioni diverse: a temperatura ambiente, che corrisponde alla situazione usuale di stoccaggio del prodotto; in frigorifero, +5°C, che corrisponde ad una conservazione ottimale; in stufa a +40°C e in incubatore shock (cicli di 10 giorni a +40°C alternati a 4 giorni a +5°C).
Sul campione così suddiviso si effettuano i controlli di stabilità a fine preparazione, dopo 2 settimane e dopo 4 settimane.
RISULTATI
I parametri chimico-fisici, pH, Brix e densità rimangono costanti.
Le analisi microbiologiche hanno dato sempre esito negativo.
La valutazione delle caratteristiche sensoriali porta ai seguenti risultati. Il campione conservato in frigorifero e a temperatura ambiente rimane invariato. Si evidenziano variazioni di colore e di gusto nello sciroppo mantenuto in stufa e incubatore shock per 14 e 28 giorni.
Il contenuto di vitamina C è stato determinato mediante il metodo HPLC usato in azienda per le vitamine idrosolubili. Non è possibile stabilire se esistono delle differenze significative tra i valori ottenuti. I polifenoli totali sono stati determinati mediante metodo colorimetrico con reattivo di Folin-Ciocolteau su 5 flaconcini per ogni condizione di conservazione per i 3 tempi considerati.
L’elaborazione statistica dei dati permette di affermare che secondo il test di Anova a due vie, considerando tempo e conservazione come fattori di stratificazione, non si evidenzia alcuna variazione di effetto.
L’analisi HPLC delle antocianine ha mostrato che nel campione conservato in frigorifero i composti presenti in maggior quantità rimangono costanti. Negli altri trattamenti diminuiscono considerevolmente fino a scomparire nel campione conservato in stufa per 28 giorni.
CONCLUSIONI
La stabilità della formulazione del tappo è soddisfacente, in particolare risulta positiva la scelta di porre l’estratto secco di Rosa canina in un ambiente protetto da luce, aria e umidità, fattori che deteriorano l’acido ascorbico. Complessivamente, dalle determinazioni dei parametri standard, lo sciroppo del campione B è rimasto stabile, eccetto le variazioni di colore e gusto, che ne consigliano lo stoccaggio a basse temperature. Il dosaggio delle antocianine ne mostra il deterioramento progressivo nel tempo, maggiore a elevate temperature.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. INTRODUZIONE 1 1. INTRODUZIONE Nel presente elaborato si espone l’attività di tirocinio svolta, nel periodo Giugno- Ottobre 2003, presso il laboratorio di Ricerca e Sviluppo dell’azienda OFI S.P.A. (con sede in via Verga, 14, Bergamo) sotto la guida del Dott. Andrea Fratter e nei laboratori della sezione Nutrizione del DISTAM (Università degli Studi di Milano), con il Dott. Paolo Simonetti. Le prime tre settimane sono state caratterizzate dall’apprendimento dei metodi di realizzazione d’integratori alimentari e dallo studio dello sviluppo di vari progetti in atto riguardanti le fasi di formulazione e controllo della stabilità. Il lavoro di tirocinio esposto in questo elaborato ha riguardato la progettazione, la preparazione e le prove di stabilità di un integratore alimentare a base di estratti vegetali. Per questo progetto, contrariamente al trend di mercato, si vogliono scegliere piante d’origine italiana e un esiguo numero di estratti. Le motivazioni sono semplici. Non è assolutamente necessario utilizzare preparati di piante esotiche, quando si ha la possibilità di trovare sostanze molto interessanti in vegetali comunemente utilizzati, la cui attività sia suffragata anche dalla tradizione popolare. Inoltre, data la grande quantità di sostanze presenti in un unico estratto, sembra opportuno miscelare solo sostanze che abbiano azione simile, sinergica, provata da studi. Oltretutto, data la complessità chimica e la molteplicità di attività dei principi attivi scelti, è doveroso cercare di monitorare la loro stabilità nel tempo. Questo tipo di analisi risulta difficoltoso su un singolo estratto e inoltre non si conoscono le possibili interazioni fra le sostanze contenute in preparati di diverse piante. Verrà di seguito esposto un paragrafo riguardante la storia, la produzione e l’organizzazione dell’azienda.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acido ascorbico
analisi chimica
antiossidanti
antocianine
danno ossidativo
eccipienti
endotelio
flavonoidi
grapeseed
integratore alimentare
mirtillo nero
procianidine oligomeriche
ros
rosa canina

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi