Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le cosiddette ''Democrazie protette'' e il caso dello scioglimento del partito Batasuna

In questo lavoro si è posta l’attenzione sulla disciplina dei partiti politici, sul ruolo che essi assumono all’interno degli ordinamenti presi in esame, sulle disposizioni che ne limitano la formazione e l’attività.Proprio queste limitazioni rappresentano il punto cruciale dello studio comparativo svolto, e che propone due modelli alternativi: nell’uno, la disciplina legislativa impedisce ai partiti di sovvertire l’ordinamento costituzionale e democratico, per questo si parla di sistema di “Democrazia protetta”; nell’altro, è tale la fiducia nella democrazia da prospettare anche il sovvertimento della stessa, purché esso avvenga democraticamente. si è poi analizzato le vicende del partito Batasuna, prima vittima della legge organica 6/2002 in Spagna che ha riformato l'atteggiamento della costituzione iberica nei contronti dei partiti

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione In questo lavoro si è posta l’attenzione sulla disciplina dei partiti politici, sul ruolo che essi assumono all’interno degli ordinamenti presi in esame, sulle disposizioni che ne limitano la formazione e l’attività. Il pluralismo dei partiti, la libertà fondamentale di associarsi politicamente sono le colonne portanti della democrazia, ma negli ultimi tempi sono stati posti dei limiti a tali libertà per difendere gli ordinamenti esistenti o per salvaguardare la sicurezza collettiva. Proprio queste limitazioni rappresentano il punto cruciale dello studio comparativo svolto, e che propone due modelli alternativi: nell’uno, la disciplina legislativa impedisce ai partiti di sovvertire l’ordinamento costituzionale e democratico, per questo si parla di sistema di “Democrazia protetta”; nell’altro, è tale la fiducia nella democrazia da prospettare anche il sovvertimento della stessa, purché esso avvenga democraticamente. Le disposizioni di protezione del sistema da eccezioni quali erano, hanno teso negli ultimi anni a divenire delle regole, delle costanti, che trovano giustificazione anche nella dottrina e nell’opinione pubblica. Il caso più emblematico di “Democrazia protetta” è storicamente rappresentato dalla Costituzione di Bonn del 1949, la quale sancisce l’illiceità di un partito qualora esso si prefigga, tra le finalità ideologiche, il sovvertimento del sistema democratico esistente o semplicemente sia sospettato di sottendere a tale obiettivo.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Vincenzo De Luca Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1627 click dal 19/06/2006.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.