Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione gestionale impianto di depurazionecon conferimento di percolato

La tesi riassume il lavoro svolto presso l'impinato di depurazione di Cairate (VA) sul fiume Olona. La tesi si divide un tre parti. Una parte iniziale descrittiva delle teorie relative alle cinetiche biologiche coinvolte nel processo di depurazione (nitrificazione e denitrificazione) con particolare attenzione ai processi di inibizione delle stesse. Nella seconda parte sono stati raccolti ed elaborati i dati ricavati della analisi del refluo. In particolare è stata effettuata una attenta analisi statistica per dare una fotografia della situazione dell'impianto. Successivamente è stato valutato il funzionamento dell'impianto e del processo di depurazione. In fine, nella parte conclusiva è stato effettuato un ridimensionamento completo dell'impianto considerando le attuali esigenze normative.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 0 - INTRODUZIONE La tesi ha lo scopo di valutare le condizioni operative dell’impianto di depurazione delle acque reflue di Cairate e di individuare il peso dei diversi contributi degli inquinanti in ingresso ed in particolare dal percolato di discarica e di come questo influisca nel processo di degradazione biologica. Dopo un inquadramento generale della struttura dell’impianto di depurazione di Cairate vengono richiamati gli aspetti principali dei meccanismi biologici di denitrificazione e nitrificazione con particolare attenzione ai meccanismi di inibizione che potrebbero essere causati dal percolato. Nei capitoli successivi vengono quindi trattate le elaborazioni basate sulle analisi e sui dati ricavati durante il tirocinio svolto dal 10-ott-04 al 31-gen-05 presso l’impianto. Lo scopo è stato prima di tutto quello di caratterizzare il liquame in ingresso confrontandolo con quello ipotizzato in fase di progettazione e di definire quantitativamente i carichi apportati dal percolato. Successivamente è stata intrapresa un’analisi di valutazione dei principali parametri di processo dei vari comparti dell’impianto di depurazione. In particolare l’analisi si è soffermata sui processi biologici e su come il percolato possa influire su di essi. Il percolato prodotto dalle discariche controllate di rifiuti solidi urbani (R.S.U.) è un refluo ad elevato tenore di inquinanti organici e inorganici, derivanti dai processi biologici e fisico- chimici all’interno delle discariche. Il trattamento di tale refluo è problematico sia per le elevate concentrazioni di inquinanti, in esso contenuti, sia per la variabilità delle sue caratteristiche. A tutt’oggi la modalità prevalente di gestione di questo flusso è quella di invio con autobotti agli impianti di depurazioni municipali. Emanuele Baio

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Emanuele Baio Contatta »

Composta da 98 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1520 click dal 19/06/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.