Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Bosnia e Erzegovina nel decennale di Dayton

Molte sono le riforme che è necessario intraprendere per migliorare la funzionalità delle istituzioni statali bosniache. Solo così è possibile prevedere un miglioramento diffuso delle condizioni sociali in prospettiva di un ingresso futuro nell' UE.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. Introduzione Tra il 1992 e il 1995 si è svolto in Bosnia Herzegovina, alle porte della neonata Unione Europea, uno delle guerre più sanguinose dalla fine della II guerra mondiale ad oggi. A dieci anni di distanza dagli Accordi di Dayton la BiH appare come un paese dalle molte contraddizioni che non ha ancora superato le conseguenze di un conflitto che ha causato migliaia di morti e miloni di sfollati. Il presente lavoro si propone di analizzare in un ottica diacronica le questioni principali legate al processo di transizione del paese, individuando nella prospettiva dell’integrazione nell’Unione Europea la migliore delle strategie per favorire lo sviluppo e la stabilità per la Bosnia e per tutta l’area dei cosiddetti Balcani Occidentali. 2. L’assetto istituzionale di Dayton Il 21 novembre 1995 viene stipulato a Dayton in Ohio il trattato 1 di pace che pone fine alla guerra in Bosnia Erzegovina. Frutto dei negoziati tra gli stati del gruppo di contatto (Francia, Germania, Russia, Italia, USA e Gran Bretagna), la Repubblica di Bosnia Erzegovina e le Repubbliche confinanti, esso diede vita ad un nuovo stato, la Bosnia Erzegovina (BiH), i cui confini coincidono con quelli della ex Repubblica jugoslava. La BiH è composta da due Entità, la Federazione croato-mussulmana di Bosnia e Erzegovina (FBiH) e la Repubblica Srpska (RS) e dal distretto di Brcko, sottoposto a giurisdizione internazionale. Il trattato è composto da una serie di Annessi in cui vengono stabilite le priorità politiche per la stabilizzazione dell’area. In particolare l’Annesso IV codifica la Costituzione del neonato stato, ponendo le basi dell’ordinamento istituzionale della BiH. 1 Firmato a Parigi il 14 dicembre 1995. Per il testo del trattato si veda http://www.ohr.int/dpa/default.asp?content_id=380

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emilio Vettori Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2592 click dal 17/07/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.