Skip to content

La responsabilità d'impresa nei processi di internazionalizzazione

Informazioni tesi

  Autore: Roberto Rossi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Mario Molteni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

I due concetti – CSR e delocalizzazione – si fondono per creare ciò che può essere definita delocalizzazione responsabile. Secondo una ricerca di Altis-Operandi , la delocalizzazione può essere percepita, da una parte come una sorta di “tradimento” dell’impresa italiana, dall’altra come un’opportunità affinché l’impresa possa essere più competitiva sul mercato. Il 52% dei cittadini ritiene che un impresa è socialmente responsabile se non delocalizza la produzione all’estero, mentre la percentuale scende sensibilmente al 31% tra gli stakeholder, cioè tra quegli “addetti ai lavori” che riescono ad apprezzare maggiormente i vantaggi dell’internazionalizzazione produttiva.
La presente tesi si compone di cinque capitoli. Nel primo verrà analizzato il concetto di responsabilità sociale d’impresa in un contesto internazionale. La tematica della CSR è un argomento ampiamente dibattuto sia dal punto di vista accademico che dal punto di vista aziendale. Minori, invece, sono i contributi relativi alla disciplina calata in un contesto internazionale, nel quale è necessario analizzarne maggiormente le implicazioni.
Il secondo capitolo tratta dei processi di delocalizzazione e delle cause ed effetti ad esso correlato. Si analizzerà, soprattutto da un punto di vista quantitativo, come le imprese competono nei mercati globali e fortemente competitivi. Non mancherà un’esposizione degli strumenti che le imprese hanno a disposizione per internazionalizzarsi ed un approccio critico alle difficoltà che le imprese italiane affrontano sui mercati esteri.
Il terzo capitolo si focalizza sul processo di delocalizzazione che coinvolge l’Egitto. Il paese presenta una serie di caratteristiche strutturali positive che permettono alla nazione di posizionarsi tra le mete più ambite per le imprese straniere, diventando un vero ponte tra l’Europa e il mondo arabo.
Il Miro Radici Group è un solido gruppo industriale che opera principalmente nel settore tessile e meccanotessile. Nel quarto capitolo si analizzerà in maniera approfondita l’azienda sia dal punto di vista dell’approccio alla responsabilità d’impresa sia dal punto di vista della delocalizzazione produttiva. Infatti, il Miro Radici Group, per rimanere competitivo nei mercati altamente concorrenziali nei quali opera, ha dovuto modificare fortemente la struttura aziendale dirottando parte della propria produzione in Asia e in Egitto.
Nell’ultimo capitolo si affronterà il caso di Chimica Edile srl, una piccola impresa industriale ma con una proiezione decisamente internazionale. Qui la CSR, nonostante le limitate dimensioni aziendali, ricopre un ruolo rilevante e, pur nella limitatezza degli strumenti a disposizione, si posiziona all’interno della realtà aziendale in modo esplicito e formalizzato.
La tesi si pone l’obiettivo di unire i due concetti – responsabilità d’impresa e internazionalizzazione produttiva – per raggiungere quella che è stata sopra definita come delocalizzazione responsabile. Il risultato vuole essere perseguito combinando un primo contributo teorico ad una verifica dei concetti “sul campo” tramite i due casi aziendali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 5 - INTRODUZIONE La globalizzazione delle economie e il crescente riconoscimento del ruolo dell’impresa come forza trainante della crescita economica, se da un lato rappresentano formidabili opportunità, dall’altro costituiscono crescenti responsabilità per le imprese. Le sfide sociali della globalizzazione possono essere affrontate in modo adeguato solamente se i valori etici assumono un ruolo centrale nelle strategie delle imprese che operano a livello internazionale. Per Corporate Social Responsibility (CSR), o Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI), si intende la tensione dell’impresa – e, dunque, in primis dei vertici aziendali – a soddisfare in misura sempre crescente, andando al di là degli obblighi di legge, le legittime attese sociali e ambientali, oltre che economiche, dei vari portatori di interesse (stakeholder) interni ed esterni, mediante lo svolgimento delle proprie attività [Molteni 2004]. Mai come oggi, l’immagine pubblica dell’impresa è considerata un patrimonio non solo da difendere, ma da sviluppare con vigore. In mercati sempre più competitivi, l’immagine pubblica di un’impresa può essere il fattore discriminante per la scelta dei suoi prodotti/servizi. Di conseguenza, la proiezione di un’immagine positiva alle parti interessate e lo sviluppo nel tempo di una buona reputazione diventano di vitale importanza. I consumatori e le loro organizzazioni sono sempre più attenti ai valori umani fondamentali e acquisiscono con una crescente consapevolezza sui temi etici. Ne discende che le imprese, sempre più soggette a pressioni competitive, devono sostenere i valori umani fondamentali e assumere comportamenti “responsabili”. Nell’evoluzione del concetto di responsabilità sociale si è passati dall’idea del rispetto minimo delle leggi (approccio minimalista) e dall’adozione discrezionale di codici di condotta auotreferenziali (approccio filantropico-caritatevole), alla individuazione di un approccio strategico nelle dinamiche di gestione dei rapporti d’impresa. L’interesse delle imprese per questo tema è fortissimo. Alcune di queste hanno già sviluppato una precisa strategia di responsabilità sociale; altre hanno da tempo avviato iniziative in ambiti diversi e stanno cercando di collocarle nel quadro di una cornice organica, razionalizzando azioni e investimenti nel contesto di una strategia coerente ed efficace. Si può affermare che le imprese di successo saranno sempre più quelle in grado di offrire valore aggiunto a tutte le parti interessate attraverso un management consapevole, che condivida valori e obiettivi, e attraverso un modello di gestione impostato sulla trasparenza e

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi