Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le periferie al centro. Una ricerca di marketing territoriale nell'area di via Artom.

Ricerca di marketing territoriale nel quartiere periferico di Torino denominato Basse Lingotto, più conosciuto per la presenza di via Artom.
L'indagine ha l'obiettivo di formulare proposte progettuali per lo sviluppo e la riqualificazione del quartiere già interessato, a partire dalla seconda metà degli anni '90, da una serie di progetti di recupero socio-culturale e urbanistico nell'ambito del rogetto Periferie del Comune di Torino.
Si tratta di una ricerca "sul campo", nata dalla collaborazione tra il tesista, l'Associazione Temporanea di Imprese "Mentelocale" operante sul PAS di via Artom e un gruppo di studenti del corso di Politica dell'Ambiente della Facoltà di Economia di Torino.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 Introduzione “……. sono veramente onorata di svolgere il ruolo di discussant in questo convegno. Ciò è dovuto in particolare alla delibera con la quale il Comune di Torino ha istituito il Progetto Speciale Periferie (PSP), quando l’ho letta ho detto: questa è la prima delibera di un ente pubblico, primo: scritta in italiano; secondo: lucida; terzo: intelligente, che accetta la complessità. Merita una collaborazione. Chiunque legga una cosa del genere dovrebbe pensare: voglio far parte anch’io di questa avventura. …….” In questa frase della Dottoressa Marianella Sclavi 1 , pronunciata in occasione del convegno svoltosi a Torino nel giugno 1998 dal titolo “Riqualificazione Urbana e Cittadinanza Attiva: Un Nuovo Modello di Intervento nella Pubblica Amministrazione”, ho trovato le stesse motivazioni che mi hanno spinto a svolgere un lavoro di ricerca sul quartiere periferico di Via Artom. Penso, infatti, che non sia possibile non essere coinvolti, anche solo a livello di interesse generale, quando si entra in contatto con il complesso sistema di progetti, azioni, interventi, relazioni che ruota intorno al “mondo delle periferie cittadine”. Nel mio caso l’occasione del contatto con quell’intricato mondo è arrivata grazie all’incontro con i miei primi compagni di viaggio, i responsabili dell’Associazione Temporanea di Imprese (ATI) “Mentelocale” che, in seguito, avrò modo di presentare. Un incontro casuale che ha dato origine ad un progetto ambizioso: sviluppare una tesi di ricerca in ambito di marketing territoriale, su un quartiere periferico della Città, quello di via Artom, oggetto da alcuni anni di un Piano di Recupero Urbano (PRU). L’elemento di casualità si è poi innestato su più radicate motivazioni di carattere scientifico, tecnico e su uno spiccato interesse dello scrivente per le possibili 1 Marianella Pirzio Biroli Sclavi insegna Etnografia Urbana e Antropologia Culturale alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Esperta di Arte di Ascoltare e Gestione Creativa dei Conflitti.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luca Benedetto Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1437 click dal 02/08/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.