Skip to content

Valutazione dell'usabilità di siti web orientati al Biomedical Signal Processing

Informazioni tesi

  Autore: Paola Bonizzato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria biomedica
  Relatore: Giuseppe Baselli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

In questo elaborato si sono prese in considerazione la classificazione e la valutazione dei siti web orientati al Biomedical Signal Processing (siti web BSP): lo studio di usabilità dei siti in questione ha permesso di ipotizzare delle linee guida per l’analisi e lo sviluppo di siti web di divulgazione scientifica.
Il primo capitolo introduce il concetto di web usability e i requisiti fondamentali che un sito deve avere per essere usabile. Il secondo capitolo è dedicato alle tecniche di valutazione della usabilità. Il terzo capitolo contiene una selezione di siti web BSP raccolti e catalogati in base alla tipologia del contenuto. Sono stati individuati siti web più orientati alla diffusione di programmi, o di segnali, o di materiale scientifico. Esiste anche una categoria che risulta essere più completa e che mette a disposizione in modo esaustivo programmi, dati e materiale e pubblicazioni contemporaneamente. Nell’ultimo capitolo vengono analizzati e commentati criticamente alcuni esempi di siti web notevoli, illustrandone in dettaglio le architetture e misurandone l’usabilità dalla parte dell’utente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Nel campo dell’Ingegneria Biomedica, così come nel campo scientifico in generale, riveste un’importanza fondamentale la cooperazione tra gruppi di lavoro diversi per lo scambio di informazioni ed esperienze al fine di allargare le conoscenze relative a una materia, una tematica, un concetto. Con la crescita dell’utilizzo delle risorse informatiche a tutti i livelli, si è sviluppata una fitta rete informativa che consente un interscambio facile e continuo tra studiosi e ricercatori, rendendo così accessibili a tutti gli interessati tutto il frutto di ricerche singole o di gruppo. Sono nati dunque un elevato numero di siti web con argomenti tipici dell’Ingegneria Biomedica che si propongono di facilitare la cooperazioni fra gruppi di ricerca, lo scambio di dati e di software per l’elaborazioni di segnali, lo sviluppo di forum e chat per la soluzione di problemi, la disseminazione di idee e teorie. Il grado di facilità con cui l’utenza può avere accesso alle informazioni, facilità intesa come possibilità di identificare e trovare nel modo più univoco possibile i vari temi cercati, può essere definita come “usabilità”, ovvero quanto è favorevole il rapporto tra tempo e fatica spesa per identificare o trovare le informazioni necessarie. Ma quando un sito web che si propone di favorire la cooperazione fra gruppi di ricerca nell’ambito della Ingegneria Biomedica mettendo a disposizione dati, programmi e materiale bibliografico può essere considerato un “buon” sito in termini di usabilità? La domanda è complessa e le risposte sono molteplici, perché diversi sono gli aspetti da tenere in considerazione se si vuole che un sito di questo tipo riscuota successo tra i suoi fruitori. Bisogna tenere conto degli aspetti di comunicazione, degli aspetti relativi ai contenuti informativi, degli aspetti tecnici di interfaccia verso l’utente. I progettisti dovrebbero analizzare le aspettative del target, soddisfarne i bisogni informativi, fornire facilità d'accesso e navigabilità e consentire un adeguato livello di comprensione dei contenuti. La ricerca degli obiettivi comuni tra le due parti delinea la linea guida da seguire per pubblicare online un sito web con un rendimento elevato ed ottenere una corrispondente soddisfazione da parte dell’utente finale. L’architettura della pagina web non emerge quando chi naviga alla ricerca di informazioni specifiche riconosce le singole pagine come un ambiente familiare, quando la disposizione degli elementi è intuitiva e l’individuazione dei contenuti disponibili risulta facilmente deducibile. La facilità d’uso di un sito web è trasmessa dalla sensazione che l’utente finale stia eseguendo il suo compito primario (la ricerca dell’informazione) senza doversi impegnare a controllare gli strumenti con cui lo sta eseguendo. Lo sopo di questo elaborato è quello di fornire gli strumenti per la valutazone di siti web che si propongono di mettere a disposizione dati, programmi e materiale bibliografico nell’ambito dell’Ingegneria Biomedica e, più specificatamente, nell’ambito dell’elaborazione di segnali di varia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

biomedical signal processing
bsp
informatica medica
ingegneria biomedica
internet
navigabilità
usabilità
valutazione
web usability

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi