Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Principi e metodi di negoziazione interculturale

Il presente lavoro di ricerca affronta i temi della cultura e della comunicazione, della complessità delle relazioni tra culture diverse e delle relative implicazioni in ambito aziendale e interaziendale.
Oggigiorno appare impossibile non riconoscere una pluralità culturale in aree geografiche che fino a pochi decenni fa si caratterizzavano per la presenza di insediamenti qualificati da tradizioni linguistiche e religiose omogenee, da una scala di valori condivisi e dominanti. I flussi migratori degli ultimi decenni hanno ridisegnato le strutture sociali e determinato una ridiscussione dei confini culturali.
A partire da queste considerazioni, la relazione si sviluppa su un percorso di analisi dei processi culturali e comunicativi che hanno determinato e tuttora determinano tali cambiamenti. La società contemporanea, caratterizzata dal moltiplicarsi dei contatti e in constante evoluzione, favorisce l'intrecciarsi di culture differenti. Sempre più frequentemente si iniziano così ad impiegare termini quali “multiculturalità”, “interculturalità” e “transculturalità” per esprimere la convivenza o l’integrazione di gruppi culturalmente diversi.
Dopo averne delineato le principali caratteristiche, la ricerca si focalizza sull’analisi dell’interculturalità e delle sue implicazioni in ambito aziendale. Viene spiegato, come la cultura, toccando i valori di fondo delle persone e le pratiche di vita quotidiana, possa prepotentemente entrare negli stili manageriali, nelle strutture organizzative, nei modi di gestire e valutare le persone, influenzando la percezione stessa del tempo e dello spazio. Nel contesto interculturale, il background comune e la sicurezza che accompagnava l'azione quotidiana vengono meno. La gestione delle relazioni si pervade di incertezza e maggiore grado di difficoltà.
Per poter fare business in ambito internazionale si richiede perciò l’acquisizione di competenze specifiche in grado di favorire la riduzione della complessità dei mercati globali e di ottimizzare i rapporti interculturali. La parte centrale della ricerca si sviluppa così sull’analisi della negoziazione interculturale e sugli strumenti utilizzati per l’acquisizione delle cosiddette competenze interculturali.
In questo ambito l’applicazione dei metodi dell’intercultural Coaching, Mediation, Training e Consulting assumono un’importanza strategica. Nell’educazione interculturale sono gli strumenti tra i più utilizzati per l’accrescimento dell’efficacia negoziale e l’ottimizzazione del management del personale delle aziende operanti in ambito internazionale. Con lo scopo di rendere più concreta la ricerca se ne delineano così i contenuti principali e le rispettive differenze.
La relazione si conclude con la descrizione di un esempio di training di negoziazione interculturale, “Interact”, mediante il quale si intende dimostrare come questi metodi innovativi siano realmente una sorta di allenamento preparatorio all’effettivo incontro interculturale. Il training contribuisce infatti a migliorare nei partecipanti la capacità d’azione in situazioni bi- e multilinguali, la sensibilizzazione verso convenzioni comportamentali condizionate culturalmente, ma anche la capacità di valutare oggettivamente il proprio ruolo, riconoscendo e utilizzando le potenziali sinergie interculturali.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduzione Fare business e comunicare in un contesto internazionale richiede la capacità di negoziare all'interno di culture diverse. La cultura tocca i valori di fondo delle persone e le pratiche di vita quotidiana. Entra prepotentemente negli stili manageriali, nelle strutture organizzative, nei modi di gestire e valutare le persone, influenza la percezione stessa del tempo e dello spazio, e le variabili psicologiche di grande impatto manageriale (ad es. l’autostima, le emozioni, ecc.). Nel contesto interculturale, il background comune, la sicurezza che accompagnava l'azione quotidiana e la nostra storia comune vengono meno. Gestire correttamente le situazioni negoziali assume un maggiore grado di difficoltà. La seguente relazione affronta i temi della cultura e della comunicazione (cap. 2), della complessità delle relazioni tra culture diverse (par. 2.1) e delle relative implicazioni in ambito aziendale e interaziendale (par. 2.2). Essa si focalizza poi sulla negoziazione come processo di confronto tra diversità (cap. 3-par. 3.1-3.2), per passare infine ad aspetti più concreti. Vengono infatti definiti i criteri e gli strumenti (par. 3.3-3.4; cap. 4-par.4.1) attraverso i quali è possibile acquisire e migliorare le cosiddette competenze interculturali, ormai indispensabili per la gestione delle relazioni a livello mondiale. 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Manuela Lombardelli Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4498 click dal 29/08/2006.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.