Skip to content

"Break bitter furies of complexity": self e anti-self nel teatro di W. B. Yeats

Informazioni tesi

  Autore: Marialuigia Sipione
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lettere
  Corso: Filologia moderna
  Relatore: Franco Marucci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 174

In questa tesi mi sono proposta di analizzare la drammaturgia yeatsiana basandomi sulle premesse epistemologiche di "A Vision"; affascinante compendio di esoterimo, cabala e misticismo, scritto in una prosa arzigogolata e "maledetta" che contiene alcune delle riflessioni più pregnanti e significative dell'officina letteraria del drammaturgo. Contestualizzando la sua produzione con quella di un macrocontesto ideale (tra decadentismo ed estetismo) ho cercato di ricostruire un'ipotetica isotopia della maschera che si snoda tra Wilde, Pirandello e Dowson, per evidenziare quanto la speculazione di Yeats sia originale e suggestiva.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 W. B. YEATS E L’IRISH NATIONAL THEATRE. William Butler Yeats è stato uno scrittore camaleontico, prolifico e contraddittorio, a tratti magmatico e vulcanico: ha esordito come pittore e poi novelliere, ha scritto versi di ispirazione romantica e post-preraffaellita, languidi e malinconici, ma anche componimenti che lo collocano accanto ai grandi sperimentatori dell’imagismo e del modernismo; ha fondato un’accademia di arte drammatica irlandese che, capace di attirare l’attenzione del gran pubblico e degli intellettuali del tempo, ha poi ceduto il passo ad una drammaturgia più rarefatta e criptica, rivolta ad iniziati. Si è dedicato con crescente intensità non solo alla poesia e al teatro, ma anche al saggismo, alla direzione registica e alla militanza politica. Ha indubbiamente vissuto appieno la propria epoca, dapprima fondando associazioni culturali e cenacoli poetici, poi facendo da mediatore, in Inghilterra e Irlanda, della cultura francese; infine è stato uno dei primi scrittori inglesi a guardare con attenzione all’Estremo Oriente, non perché affascinato dal semplice esotismo di maniera, ma perché convinto che la secolare tradizione del Nô potesse contribuire a rinnovare la drammaturgia britannica. Nonostante le antinomie e i ripensamenti che si percepiscono scorrendo i suoi lavori poetici e teatrali, è innegabile che sia stato anche un autore ripetitivo, quasi monotematico, affezionato e legato ad alcune immagini ricorrenti, a certi temi preponderanti, a talune figure che, più che rispondere a suggestioni esterne, hanno il compito di testimoniare la sua emotività e le sue riflessioni estetiche. Questo è il motivo per cui, nell’ambito di una carriera lunga mezzo secolo 1 , è possibile riscontrare delle isotopie, delle mappe concettuali, tematiche o anche solo stilistiche che, lungi dall’attribuire la preminenza ad un linguaggio espressivo rispetto ad un altro, permettono di ricondurre ad unità la sua opera omnia, anche se intricata e apparentemente farraginosa; da queste premesse scaturisce il presente studio. Difatti, è innegabile che Yeats abbia quasi sempre parlato di sé, delle sue ambizioni, delle sue debolezze, delle sue paure, disseminando di “autoritratti immaginari” una sterminata pinacoteca mentale. 1 Dal 1889, quando apparve la sua prima silloge di versi, al 1939, anno della morte.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

anti-self
archetipi
cuchulain
decadentismo
dowson
estetismo
faustismo
maschera
pirandello
self
teatro antropologico
wilde
yeats

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi