Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodi non distruttivi per la determinazione delle caratteristiche meccaniche dei materiali

La tesi consiste nella determinazione dei moduli di Young e di Poisson di un provino di acciaio attraverso 3 distinte metodologie: la prova di trazione con sensori ottici, la prova di trazione con estensimetri e la prova ad ultrasuoni. A termine della tesi viene spiegato quale può essere il metodo più appropriato per la determinazione dei moduli e perché.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il presente lavoro consiste nella determinazione del modulo di elasticità longitudinale o modulo di Young per un provino. La determinazione dei moduli è stata effettuata sia attraverso una prova ad ultrasuoni, sia eseguendo una prova di trazione, in modo tale da confrontare i risultati e confermarne la bontà. Entrambe le prove sono state effettuate presso il Laboratorio Ufficiale Prove Materiali “Michele Salvati” del Politecnico di Bari. Il capitolo 5 è interamente dedicato all’analisi delle prove effettuate, mentre i primi quattro costituiscono un richiamo teorico indispensabile per la piena comprensione ed argomentazione delle prove effettuate. Sono infine presenti due appendici : l’appendice A è dedicata a richiami di algebra tensoriale, mentre l’appendice B descrive gli estensimetri elettrici a resistenza (utilizzati per la prova meccanica di trazione), e la relativa modalità di installazione e funzionamento.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Domenico Latorraca Contatta »

Composta da 61 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1975 click dal 30/08/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.