Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Una procedura per il caricamento di certificati X.509 in un sistema LDAP

Con l’avvento dell’informatica e di Internet nella vita quotidiana, sono nate nuove forme di comunicazione e di tecnologie che permettono d’essere più completi e immediati nello scambio d’informazioni.
L’informatica trova spazio in quasi tutti i settori della vita quotidiana, da quelli prettamente domestici a quelli industriali.
Quello che non si può tralasciare, purtroppo, è che tutte le innovazioni finiscono in mani non sempre affidabili che provocano, sempre più spesso, disagi e scompensi.
Alla luce di queste problematiche, lo scopo dell’informatico deve essere anche, e forse soprattutto, quello di gestire le innovazioni, in modo tale che i “malfattori” non provochino danni alla società.
Nel progetto verrà analizzato il problema della gestione dei certificati digitali e delle norme che danno valore legale a questi ultimi.
Successivamente si descriverà ciò che è stato realizzato presso il C.E.D.A. (Centro Elaborazione Dati Amministrativi) oggi C.S.I. (Centro di ateneo per i Servizi Informativi) con l’aiuto di un tutor aziendale, l’ing. Giovanni Battista Barone, e di un tutor universitario, l’ing. Stefano Russo.
Lo scopo del progetto consiste nel realizzare un’applicazione che fosse in grado di verificare e caricare i certificati X.509 in un sistema di directory basato sullo standard X.500, come LDAP.
E’ stato creato quindi un software in grado di verificare l’esistenza di certificati X.509 e di caricare questi ultimi in un sistema LDAP.
Saranno sviluppate, poi, tematiche relative alla cosiddetta “Sicurezza Informatica”, quale è la certificazione per firma digitale.

La tesi è stata strutturata nel seguente modo:
Nel Capitolo 1, “SICUREZZA INFORMATICA E CERTIFICAZIONE DIGITALE”, vengono illustrate le problematiche relative alla creazione e la gestione di certificati per firma digitale con valore legale.
Nel Capitolo 2, “TECNOLOGIE A SUPPORTO”, vengono presentate le varie tecnologie utilizzate per la realizzazione del progetto.
Si vuole far conoscere quali siano gli strumenti per la realizzazione di un progetto di questo tipo, in quale misura vengano utilizzati e come.
Nel Capitolo 3, “UNA PROCEDURA PER IL CARICAMENTO DI CERTIFICATI X.509 IN UN SISTEMA LDAP”, si illustrano le varie fasi che hanno portato allo sviluppo del sistema software e cioè la fase di analisi, la fase di progettazione e la fase di realizzazione.
Nell’APPENDICE 1, “CODICE DEL SOFTWARE REALIZZATO”, viene riportato il codice Perl che implementa il sistema software che effettua il caricamento dei certificati X.509 in un sistema LDAP, progettato nel capitolo 3.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Con l’avvento dell’informatica e di Internet nella vita quotidiana, sono nate nuove forme di comunicazione e di tecnologie che permettono d’essere più completi e immediati nello scambio d’informazioni. L’informatica trova spazio in quasi tutti i settori della vita quotidiana, da quelli prettamente domestici a quelli industriali. Quello che non si può tralasciare, purtroppo, è che tutte le innovazioni finiscono in mani non sempre affidabili che provocano, sempre più spesso, disagi e scompensi. Alla luce di queste problematiche, lo scopo dell’informatico deve essere anche, e forse soprattutto, quello di gestire le innovazioni, in modo tale che i “malfattori” non provochino danni alla società. Nel progetto verrà analizzato il problema della gestione dei certificati digitali e delle norme che danno valore legale a questi ultimi. Successivamente si descriverà ciò che è stato realizzato presso il C.E.D.A. (Centro Elaborazione Dati Amministrativi) oggi C.S.I. (Centro di ateneo per i Servizi Informativi) con l’aiuto di un tutor aziendale, l’ing. Giovanni Battista Barone, e di un tutor universitario, l’ing. Stefano Russo.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Marco Trimarchi Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 668 click dal 29/08/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.