Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

De Gaulle e l'Europa - Le origini del piano Fouchet, 1958-1963

De Gaulle: origini dell'Unione Europea, il primo disegno di Europa. I primi piani per l'unificazione nel periodo del dopoguerra. Seconda guerra mondiale, Churchill. Francia.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nel 1945, alla fine della seconda Guerra Mondiale, gli Europei si trovarono di fronte a un continente distrutto sotto ogni punto di vista: economico, politico, sociale… Immediatamente sentirono la necessità di ricostruirlo e delle intenzioni di buona volontà si manifestarono a tutti i livelli. Ogni paese si organizzò e progettò i suoi piani di ricostruzione ma, presto, ci si rese conto che bisognava riunire le forze in un raggruppamento regionale per sormontare la tragica situazione. Nessun Stato ne alcuna personalità politica deteneva il monopolio di riflessione o d’iniziativa. I vinti e i vincitori della guerra, avevano una sola ambizione e responsabilità: ricostruire il continente il più velocemente possibile per rimarginare al più presto le lacerazioni, le ferite che si erano formate e che, ancora, erano dolorose e sanguinanti. La Francia é nel campo degli alleati vale a dire quello dei vincitori ed è pienamente cosciente della sua parte di responsabilità nella distruzione dell’Europa. Senza dimenticare le sue perdite considerevoli, sia sul piano umano che su quello materiale, la sua volontà di mantenere il suo statuto di grande potenza conferisce un’altra dimensione alla sua responsabilità e, di conseguenza, al ruolo che deve occupare nella nuova “battaglia” per la ricostruzione. Proprio questa nuova sfida farà nascere alcune vocazioni, questa volta per la pace ed il progresso, che s’incontreranno un po’ ovunque in Europa pronte a impegnarsi nel dibattito e l’azione. Queste vocazioni sono rappresentate da un piccolo pugno di personalità qualificate come ”padri dell’Europa”. La Francia ne conta tre: Jean Monnet, Robert Schuman e quello che sarà il più noto, il generale Charles de Gaulle. Charles de Gaulle è un personaggio particolare sullo scacchiere nazionale francese : militare di carriera e vecchio membro della resistenza , contribuì largamente alla liberazione del suo paese, diventandone poi il Presidente con la fondazione di quella

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lionel Sacchi Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6315 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.