Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Inserimento di un gassificatore dei fanghi nell'impianto di depurazione delle acque reflue di Ravenna

La mia tesi è di tipo sperimentale ed era rivolta principalmente allo studio della gassificazione del fango, proveniente dalla depurazione delle acque reflue di Ravenna, come possibile smaltimento finale, nonchè della comparazione tra la tariffa elaborata per detto smaltimento con quella relativa alle altre soluzioni tecnicamente possibili.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I Inserimento di un gassificatore dei fanghi nell’impianto di depurazione delle acque reflue di Ravenna INTRODUZIONE Un impianto di depurazione delle acque ha il compito di trattare le acque reflue ad uso civile, rendendole così idonee ad essere recapitate in un corpo idrico superficiale. Durante i trattamenti che le acque subiscono all’interno dell’impianto, circa il 65% del carico organico presente viene concentrato nel fango; tale fango viene poi inviato a trattamento. Dal momento che il principale obiettivo del trattamento dei liquami in arrivo è il raggiungimento degli standard di qualità dell’effluente, nella progettazione e gestione di un impianto di depurazione si pone, in genere, maggiore attenzione alla linea acque piuttosto che alla linea fanghi. Tuttavia lo smaltimento dei fanghi rappresenta una delle voci principali dei costi di gestione e per tale ragione, da un lato va data maggiore importanza alla linea fanghi in fase progettuale, valutando anche la possibilità di introdurre tecnologie “innovative”, dall’altro, in sede gestionale, vanno adottate procedure per verificare l’efficienza del processo e quindi ottimizzarne le condizioni di funzionamento. Inoltre l’attuale situazione, in termini di smaltimento dei fanghi, sta diventando sempre più problematica a causa dei seguenti motivi: • Crescente numero di vincoli per il riutilizzo agronomico e per lo smaltimento in discarica • Aumento dei costi operativi • Scadenza dei tempi per soddisfare i requisiti normativi • Spesso i piani di investimento destinano le risorse disponibili essenzialmente all’adeguamento della linea acque

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Enrico Maria Verlicchi Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 691 click dal 21/01/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.