Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quando il Mediterraneo si tinge di giallo: Manuel Vázquez Montalbán, Andrea Camilleri, Jean-Claude Izzo

Manuel Vázquez Montalbán, Andrea Camilleri, Jean-Claude Izzo.
Mi sono avvicinata a questi diversi “mondi gialli” in periodi distinti, scoprendo in tutti e tre diverse somiglianze narrative. Questi elementi comuni mi hanno fatto pensare di poter ricondurre a una stessa tipologia narrativa le differenti opere; ho svolto alcune ricerche, avvalendomi soprattutto del supporto di internet, di articoli giornalistici e di critica letteraria, e ho scoperto che effettivamente i tre autori sono spesso considerati parte di una medesima categoria di romanzo poliziesco, definita “giallo mediterraneo”.

La prima parte di questo studio è dedicata alla storia del romanzo poliziesco; ripercorre le tappe principali dell’evoluzione del genere in esame, dalle origini fino al noir, soffermandosi sugli autori e i periodi più rappresentativi e rilevando la decisiva influenza che da sempre esercita il contesto sociale sulle diverse tipologie di narrativa poliziesca.

La seconda parte è invece incentrata su un’analisi comparativa dei tre diversi autori con particolare risalto alla situazione del genere poliziesco nei paesi a cui appartengono i tre scrittori, all’originalità espressiva di ognuno, allo stile narrativo che li caratterizza e alle diverse intenzioni che hanno determinato in ciascuno la scelta di questa forma narrativa.
Questa parte include un'analisi separata ed accurata dei romanzi gialli di Manuel Vázquez Montalbán, Andrea Camilleri e Jean-Claude Izzo, con particolare attenzione agli elementi comuni riscontrabili in tutti e tre i loro cicli polizieschi: psicologia del personaggio, famiglia, componente gastronomica, filosofia di vita.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Manuel Vázquez Montalbán, Andrea Camilleri, Jean- Claude Izzo. Ho conosciuto in momenti e con modalità differenti i romanzi polizieschi dei tre autori: ho scoperto le avventure di Pepe Carvalho e le grandi capacità espressive di Manuel Vázquez Montalbán all’università, durante un corso di Letteratura Spagnola. Andrea Camilleri e il suo commissario Montalbano sono da tempo una “passione” familiare, mentre il primo libro di Jean-Claude Izzo, Casino Totale, ricordo di averlo comprato attratta dal titolo e totalmente all’oscuro del tipo di narrazione dell’autore. Mi sono avvicinata a questi diversi “mondi gialli” in periodi distinti, scoprendo in tutti e tre diverse somiglianze narrative. Questi elementi comuni mi hanno fatto pensare di poter ricondurre a una stessa tipologia narrativa le differenti opere; ho svolto alcune ricerche, avvalendomi soprattutto del supporto di internet, di articoli giornalistici e di critica letteraria, e ho scoperto che effettivamente i tre autori sono spesso considerati parte di una medesima categoria di romanzo poliziesco, definita “giallo mediterraneo”. La prima parte di questo studio sarà dedicata alla storia del romanzo poliziesco, di cui mi sembra importante fornire una panoramica generale; ripercorrerò le tappe principali dell’evoluzione del genere in esame, dalle origini fino al noir, soffermandomi sugli autori e i periodi più rappresentativi e rilevando la decisiva influenza che da sempre esercita il contesto sociale sulle diverse tipologie di narrativa poliziesca.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Anna Maria Valsecchi Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5135 click dal 11/09/2006.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.