Skip to content

Codici Etici e Responsabilità Sociale dell'Impresa

Informazioni tesi

  Autore: Teodoro Amedeo Roma
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Lecce
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Relatore: Guglielmo Forges Davanzati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 76

L’economia è stata spesso concepita come una disciplina al pari delle scienze matematiche, in grado cioè di formulare tesi e, a queste, fornire risposte sulla base di ragionamenti essenzialmente di due tipi: induttivo e deduttivo. Fin qui nulla da obiettare se non fosse che, al centro della scienza economica, ci sono gli uomini, con i propri comportamenti non sempre corrispondenti al criterio di razionalità, al quale la disciplina economica fa riferimento.
Risulta allora indispensabile ripercorrere il sentiero economico fino alle origini, quando l’economia era una derivazione dell’etica, per ritrattare così la tesi sulla presunta neutralità del pensiero economico, a maggior ragione dati i recenti e discussi casi di corruzione che hanno visto coinvolte importanti aziende sia in Italia (vedi Cirio e Parmalat) e sia all’estero (vedi, fra gli altri, il caso Enron).
In un sistema di mercato dove le imprese intrattengono relazioni di scambio a più livelli, la ‘fiducia’ è un fattore determinante per la sopravvivenza di un’impresa e del sistema economico nel suo complesso. Questi episodi - ma prima ancora altri – hanno scosso le basi su cui poggiavano le operazioni di mercato dell’impresa moderna, costringendo la stessa a cercare soluzioni nuove in grado di accrescere un altro fattore cruciale ai fini dei rapporti di fiducia: la ‘reputazione’.
Una possibile risposta a questa esigenza, si vedrà, risiede nei codici etici e nella responsabilità sociale dell’impresa.
L’obiettivo di questa Tesi pertanto è quello di dimostrare l’importanza che può avere per un’impresa l’assunzione di comportamenti socialmente responsabili, oltre che mostrare i criteri e le modalità di adozione degli stessi. L’ipotesi di fondo è che l’economia, sia dal punto di vista teorico sia dal punto di vista fattuale, non può prescindere dall’etica, al contrario della teoria economica ‘mainstream’, di stampo liberista, che tende a predicare gli effetti positivi per tutti di un’economia basata sul perseguimento della massimizzazione del profitto personale.
Occorre precisare che non viene qui messo in discussione l’utilizzo della matematica, indispensabile per conferire necessario rigore scientifico alla materia, ma con altrettanta evidenza si vuole dimostrare che lo studio dell’Economia Politica non può ridursi a questo, specie nel caso in cui ci si accinge a trattare la materia come scienza sociale. Non è un caso infatti che, in quanto segue, si fa ricorso, oltre che alle più accreditate teorie etiche in merito al sistema economico, anche a modelli di riferimento che fungono da punto d’equilibrio tra economia come scienza sociale ed economia come scienza assiomatica; in particolar modo la teoria dei giochi.
La Tesi si divide in tre capitoli: nel primo capitolo, di carattere introduttivo, viene messa in luce la stretta relazione esistente tra etica ed economia, ponendo l’attenzione sui comportamenti altruistici dei singoli individui e sulle norme morali che li governano; nel secondo capitolo verrà affrontato il tema dei codici etici e quindi, attraverso un’analisi dei meccanismi di reputazione, verrà data una risposta circa la convenienza per l’impresa dell’adozione di comportamenti eticamente accettabili; nel terzo ed ultimo capitolo infine, verrà trattata la responsabilità sociale dell’impresa da più punti di vista differenti, allo scopo di capire quali sono i criteri e le modalità che la governano, nonché i fondamenti etici su cui questo sistema di autoregolamentazione per le imprese si fonda. Inoltre, il primo e il terzo capitolo sono arricchiti di ‘Appendici’ che danno un quadro più ampio dei temi trattati.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’economia è stata spesso concepita come una disciplina al pari delle scienze matematiche, in grado cioè di formulare tesi e, a queste, fornire risposte sulla base di ragionamenti essenzialmente di due tipi: induttivo e deduttivo. Fin qui nulla da obiettare se non fosse che, al centro della scienza economica, ci sono gli uomini, con i propri comportamenti non sempre corrispondenti al criterio di razionalità, al quale la disciplina economica fa riferimento. Risulta allora indispensabile ripercorrere il sentiero economico fino alle origini, quando l’economia era una derivazione dell’etica, per ritrattare così la tesi sulla presunta neutralità del pensiero economico, a maggior ragione dati i recenti e discussi casi di corruzione che hanno visto coinvolte importanti aziende sia in Italia (vedi Cirio e Parmalat) e sia all’estero (vedi, fra gli altri, il caso Enron). In un sistema di mercato dove le imprese intrattengono relazioni di scambio a più livelli, la ‘fiducia’ è un fattore determinante per la sopravvivenza di un’impresa e del sistema economico nel suo complesso. Questi episodi - ma prima ancora altri – hanno scosso le basi su cui poggiavano le operazioni di mercato dell’impresa moderna, costringendo la stessa a cercare soluzioni nuove in grado di accrescere un altro fattore cruciale ai fini dei rapporti di fiducia: la ‘reputazione’. Una possibile risposta a questa esigenza, si vedrà, risiede nei codici etici e nella responsabilità sociale dell’impresa. L’obiettivo di questa Tesi pertanto è quello di dimostrare l’importanza che può avere per un’impresa l’assunzione di comportamenti socialmente responsabili, oltre che mostrare i criteri e le modalità di adozione degli stessi. L’ipotesi di fondo è che l’economia, sia dal punto di vista teorico sia dal punto di vista fattuale, non può

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

codice etico dell impresa
codici etici
responsabilità sociale dell'impresa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi