Skip to content

Indagine etnobotanica in Valle Camonica

Informazioni tesi

  Autore: Eros Galli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Agraria
  Corso: Valorizzazione e tutela dell'ambiente e del territorio montano
  Relatore: Maurizio Cocucci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 241

Ben 161 specie vegetali risultano essere state utilizzate un tempo della popolazione di Valle Camonica per i più disparati utilizzi, da quello medicinale (145 specie) a quello liquoristico-alimentare (52 specie), a quello magico-rituale (31 specie). Non tutte le specie risultano però presenti allo stato spontaneo in Valle, ma il 33% di esse è alloctono, seppur il 68% di queste erano poi coltivate, mentre il 32% erano piante officinali importate come "prodotto finito".
Accanto al mero autoconsumo si sviluppò collateralmente al settore officinale pure un vero e proprio commercio delle specie vegetali, in particolare a partire dal '900 sino a circa la metà del secolo medesimo, commercio indirizzato soprattutto verso il settore liquoristico e farmaceutico. Ma, cosa ancor più importante, una vera e propria cultura, fatta di proverbi, modi di dire, leggende e...giochi, fiorì intorno alle piante officinali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
12 INTRODUZIONE Nella lunga indagine condotta per la stesura di questo lavoro mi sono spesso imbattuto in persone che, al citare il termine “etnobotanica” mi chiedevano di che cosa si trattasse. La suddetta branca di ricerca, infatti, tanto antica quanto moderna (ha preso piede nel mondo scientifico solo dall’ultimo ventennio del ‘900 (1), ma in testi quali “I discorsi”, di Pietro Andrea Mattioli (2), risalenti al ‘500, seppur in senso lato ci si occupa anche di etnobotanica). L’etnobotanica tratta tutto ciò che si trova tra l’etnologia e la botanica, ossia studia le relazioni intercorrenti tra l’uomo ed il regno vegetale compresi i funghi, i vari utilizzi che l’uomo ha fatto, e fa tutt’ora, delle piante. Indagini di questo tipo sono effettuate, oltre che associate a ricerche etnografiche, pure per scoprire virtù dei vegetali, in modo da poter introdurre, per esempio in campo medico, nuove terapie. Lo studio delle piante officinali utilizzate dagli abitanti di Valcamonica è un progetto alquanto ambizioso, lungo ed irto di difficoltà e per l’estensione della Valle nei cui anfratti cela, contrariamente a quanto si potrebbe essere indotti a ritenere, molte antiche tradizioni, e per il carattere chiuso degli abitanti restii a confidare i propri segreti anche. In ultimo lo studio non può prescindere dal prendere in considerazione un panorama più ampio della sola Valcamonica: l’intero arco alpino, se non addirittura l’intero panorama europeo. Studi di questo tipo hanno dimostrato come le Alpi hanno da sempre rappresentato un mondo a se stante, di cui i popoli hanno sempre intessuto rapporti commerciali e culturali fra loro; anche nei periodi definiti “bui” del Medioevo, quando nelle pianure i semplici spostamenti da un borgo all’altro erano pressoché impossibili. Lungo tutto l’arco alpino la gente si muoveva liberamente percorrendo gli antichi sentieri della foresta, scambiandosi beni e saperi, pur mantenendosi fra le genti alpine alcune difformità. Tale mondo inoltre era pure una delle maggiori vie di comunicazione della penisola italica con i paesi del centro- nord Europa, soprattutto la Valle Camonica la quale risentì non poco quindi delle influenze centr’europee.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

etnobotanica
folcklore
folcklore camuno
officinale
piante officinali
tradizioni camune
valcamonica
valle camonica
vallecamonica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi