Skip to content

Il successo delle Barbie islamiche : il giocattolo come strumento di riappropriazione identitaria o come mezzo di inclusione nelle logiche globali del mercato?

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Carullo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Roberta Bartoletti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 118

Il presente lavoro procede per gradi : prende le mosse dai rapporti tra cultura e globalizzazione per chiedersi se il mondo stia procedendo verso l'edificazione di una unica cultura planetaria o se alternative sono possibili. La risposta che viene fornita non e' ovviamente di tipo totalizzante ma critico-speculativo: il modello occidentale si sta diffondendo e cio' avvia fenomeni di omologazione contro i quali e' da tempo in atto la difesa dell specificita' culturali; una difesa che a prima vista pare improntata ad una cultura di esclusione ma che ad una analisi piu' approfondita si definisce come una forma peculiare di cultura di integrazione, magari non chiaramente percepita. E' in un contesto del genere che sta avendo luogo l'occidentalizzazione della cultura islamica. Il caso delle bambole Razanne e Fulla e' un classico caso di studio che dimostra che anche le rivendicazioni di identita' ( o quelle che sono interpretate come tali) possono celare fenomeni di omologazione, se non proprio di integrazione. Questo perche' certi fenomeni hanno una determinata forma ma una ben diversa sostanza.
Il tema affrontato e' stato approcciato in tre modi diversi : in primo luogo facendo riferimento ad una bibliografia di carattere tradizionale; in secondo luogo andando a sondare la cospicia webgrafia che riguarda le bambole in oggetto; infine con il vecchio ma sempre valido metodo delle interviste ai protagonisti ( i produttori delle bambole stesse). La webgrafia e le interviste ci hanno consentito di analizzare da vicino i casi delle bambole Razanne e Fulla, ma tale indagine sarebbe risultata completamente fine a se stessa se non fosse stata possibile inquadrarla in una problematica critica che e' quella di sforzarsi di comprendere se la globalizzazione, con tutte le sue dinamiche, non possa per caso costituire la fonte di nuove forme di diversita', ricche di implicazioni culturali significative e tutt'altro che fini a se stesse: fenomeni che si svolgono spesso sotto la superficie, ma che sono molto piu' importanti, innovativi e duraturi di quelli su cui si concentra l'attenzione generale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La vulgata intorno al fenomeno denominato “globalizzazione” tende a proporcene un’immagine spesso stereotipata, soprattutto per quanto si riferisce alla cultura di massa. Proprio in quest’ambito, si sente spesso parlare della globalizzazione come un processo che tende alla cancellazione delle specificità culturali in favore di pacchetti simbolici standardizzati e preconfezionati, veicolo dell’espansione dei mercati di beni di consumo occidentali su tutto il nostro pianeta. Attraverso le sempre crescenti capacità dei mezzi di comunicazione di massa, che sembrano ormai non avere nessun tipo di confine – si pensi alla rete Internet –, il mondo dei produttori di beni e servizi, facente capo a organizzazioni multinazionali, si sarebbe familiarizzato nell’imposizione di modelli di comportamento e di pratiche sociali funzionali all’aumento dei profitti, senza alcuna possibilità, da parte dei consumatori, di far valere istanze divergenti in quest’ambito; secondo questa concezione, il campo della cultura non sarebbe altro che un particolare aspetto di una vera e propria “gestione” della vita del nostro pianeta da parte di poteri economici forti. Se non possiamo sconfessare in toto un’idea di globalizzazione intesa come uniformazione e dunque perdita di specificità a vari livelli, che in parte ci è confermata anche attraverso banali evidenze della nostra vita quotidiana (aumento della grande distribuzione organizzata in catene commerciali, diffusione dei format televisivi, crescente egemonia sul mercato di un ristretto numero di marchi fortemente pubblicizzati, etc.), sicuramente possiamo contestare il fatto che i multiformi processi ascrivibili alla globalizzazione siano riconducibili ad un’unica matrice egemonica. Al contrario, «il significato più

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bambine
bambole
barbie
civiltà
creolizzazione
cultura
fulla
giocattolo
gioco
globalizzazione
glocalizzazione
identità
immigrazione
indigenizzazione
islam
multiculturale
musulmani
occidentalizzazione
occidente
razanne

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi