Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rilascio controllato di antibiotici da membrane polimeriche

Indubbiamente una tra le migliori tesi presenti su questo sito. Punto di riferimento nel settore. Dalla stessa sono state effettuate tre pubblicazioni su altrettante prestigiose riviste scientifiche. Descrive i metodi di preparazione delle membrane polimeriche, la caratterizzazione delle membrane utilizzate, gli strumenti ed i metodi innovativi per testarle, i dati e gli ottimi risultati ottenuti sul rilascio.
Il lavoro è stato realizzato con la collaborazione del prestigioso Istituto sulla Tecnologia delle Membrane (ITM) del Cnr di Rende (CS).

Mostra/Nascondi contenuto.
______________________________________________________________________________________________ Rilascio controllato di antibiotici da membrane polimeriche Premessa __________________________________________ Negli ultimi decenni si é avuto un grande sviluppo delle conoscenze tecnologiche e biomediche. Il farmaco non è più inteso come l’unico mezzo necessario per analizzare i fenomeni molecolari, cellulari e sistemici che regolano la vita e la patologia degli organismi. Contemporaneamente stanno cambiando le modalità di ricerca e di produzione dei medicinali da parte delle industrie farmaceutiche che si rivolgono sempre più con maggior interesse verso le forme biotecnologicamente più avanzate (con l’utilizzo anche di microrganismi) e verso l’ingegneria genetica (facendo riferimento al progetto genoma). Tutto ciò è destinato a modificare il profilo professionale non solo nel campo biomedico e farmaceutico, ma anche in quello ingegneristico. Proprio da questo settore potrebbero venire nuovi ed importanti sviluppi con l’elaborazione di formulazioni innovative in grado di liberare il farmaco nell’organismo in quantità e velocità controllate. In commercio esistono numerose forme farmaceutiche con le quali il rilascio può essere ritardato, o mediante le quali la velocità e la durata della liberazione del principio attivo possono essere programmate. Tali formulazioni sono definiti sistemi terapeutici o sistemi a rilascio controllato. Questo campo dell’ingegneria farmaceutica è in continuo sviluppo e potrebbe portare ad innumerevoli benefici futuri. Si provi ad immaginare solo per un breve momento ai vantaggi che potrebbe ottenere un paziente diabetico se si riuscisse a realizzare un sistema controllato che rilasci opportune quantità di insulina in funzione del tasso ematico di glucosio. Con un singolo impianto o con una singola somministrazione, si potrebbe, per un lungo periodo di tempo, evitare la somministrazione di tale farmaco più volte al giorno e migliorare le condizioni di vita.

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Albino Rinaldi Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2367 click dal 12/10/2006.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.