Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio delle prestazioni del kart al variare dell'assetto telaistico

Studio delle prestazioni del Kart al variare dell’assetto telaistico

Teoria e pratica, analisi delle prestazioni e sviluppo del telaio: Questo in sintesi lo “Studio delle prestazioni del Kart al variare dell’ assetto telaistico” svolto in collaborazione con il Tor Vergata Karting, e il Centro Italia Kart s.r.l.
Condotto e realizzato su diversi kartodromi e con l’ausilio della telemetria e della tecnologia FEM, tale studio mette in evidenza la necessità di un approccio tecnico-scientifico nella messa a punto e nella realizzazione di un moderno telaio di Kart.

Attraverso una fase introduttiva di descrizione della teoria dell’assetto, dove viene illustrata e spiegata nel dettaglio la teoria di funzionamento del kart, le variabili di assetto, e le caratteristiche tecniche fondamentali, si fornisce la conoscenza anche ai non-addetti ai lavori dei principi tecnici di questo fantastico mezzo che è il kart.
Un innovativo metodo di calcolo sviluppato in Excel, dei valori di trasferimenti di carico sulle singole ruote al variare dei principali parametri di assetto e delle varie situazioni di guida, è illustrato nella seconda parte del lavoro.

La telemetria ha consentito immediatamente di rilevare le variazioni di tenuta in staccata, in fase di percorrenza curva e in fase di uscita, grazie ai sensori di accelerazione longitudinale e laterale, e di rilevare il miglior compromesso di assetto possibile grazie al confronto tra le velocità raggiunte nei vari punti del tracciato, il n. giri motore, i tempi intermedi.

Lo studio è proseguito con un analisi di bilanciamento del mezzo in condizione statica, al variare delle regolazioni di assetto. Mediante l’ utilizzo di 4 bilance di pesature collocate sulle singole ruote, si è proceduto alla rilevazione della distribuzione dei pesi al variare degli angoli caratteristici, della posizione del baricentro, della dimensione delle carreggiate, ed altre variazioni di set-up, mettendo in luce come il kart sia estremamente sensibile nel suo bilanciamento dei carichi anche alla minima variazione di assetto.

Tale analisi ha permesso di analizzare le prestazioni del telaio in merito a fenomeni di torsione, flessione, e compressione, in seguito a carichi virtuali impartiti nei vari punti cruciali della scocca, così da poter studiare gli effetti di reazione del telaio e poter individuare e simulare modifiche di struttura significative, prima di passare alla fase costruttiva.

Lo studio qui esposto, eseguito sotto diverse prospettive, e composto da più strumenti di verifica e previsione, rappresenta un fondamentale supporto di analisi per indirizzare al meglio la messa a punto e la progettazione di un telaio di Kart, al fine di rendere ben visibili le sue prestazioni e poterle migliorare nelle diverse condizioni di gara.





Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione Il kart non conosce ancora un elevato livello di scientificità nella sua realizzazione e nell’ analisi delle sue prestazioni. In particolare scendendo dal livello tecnico di una casa costruttrice ad una semplice squadra corse, lo studio delle prestazioni e il successivo sviluppo del mezzo, è affidato principalmente all’esperienza manuale acquisita negli anni precedenti, od osservando lo sviluppo altrui. Il sistema attuale prevede in sostanza che sia solo un collaudatore di esperienza a poter indirizzare lo sviluppo di un nuovo telaio e delle sue caratteristiche, invece che uno studio scientifico che dia delle indicazioni precise su dove e come intervenire. Il presente elaborato si propone di sperimentare un metodo tecnico- scientifico dello studio delle prestazioni del kart, con l’ obiettivo di fornire uno strumento di analisi delle caratteristiche del telaio per il suo successivo sviluppo tecnico. Lo studio del kart è affrontato da diverse angolazioni, dalla descrizione teorica del funzionamento del telaio, al calcolo numerico delle grandezze dinamiche, all’ acquisizione dati in pista, all’ elaborazione delle caratteristiche strutturali della scocca mediante modello FEM. Il presente studio delle prestazioni del kart, al variare delle sue molteplici regolazioni di assetto, mediante un approccio tecnico-scientifico, si propone anche di valutare quale sia la possibile resa di questo metodo di analisi e gli eventuali sviluppi futuri.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Simone Audisio Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8210 click dal 21/03/2007.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.