Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Applicazione immersive per sistemi mobili basate su visualtag

Sviluppo di un sistema di ubiquitous computing semplice e basato su comuni telefoni cellulari, tramite dei visualtag, cioè delle etichette da leggere tramite la fotocamera del cellulare.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Ubiquitous computing names the third wave in computing, jus t now beginning. First were mainframes, each shared by lots of people. Now we are in the personal computing era, person and machine staring uneasily at each other across the desktop. Next comes ubiquitous computing, or the age of calm technology, when technology recedes into the background of our lives. Alan Kay of Apple calls this Third Paradigm computing. [2] [Ubiquitous computing Ł il nome della terza ondata nell’informatica, che sta appena cominciando. Al- l’inizio c’erano i mainframe, ciascuno condiviso da piø persone. Adesso siamo nell’era dei personal computer: l’uomo e la macchina che si ssano con dif colt attra verso un desktop. La prossima Ł l’u- biquituos computing, o l’era della tecnologia silenziosa, cioŁ quando la tecnologia si nasconde nello sfondo delle nostre vite. Alan Kay, di Apple, la chiama Terzo Paradigma dell’informatica]. Nel 1998 nascevano le prime idee sull’ubiquitous computing, auspicanti l’i- dea di un’informatica piø facile da usare: l’informatica silenziosa perchØ non da problemi ed Ł in grado di gestirsi da sola. Questo concetto non Ł solo affascinante da un punto di vista della ricerca, Ł anche un passo necessario nell’evoluzione del- l’informatica: la complessit dei computer e dei software s ta aumentando sempre piø, quindi Ł necessario trovare nuovi modi per gestirla. Questa rosea previsione si sta pian piano avverando. Siamo circondati da cos tanti computer che quasi 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Dario Rossi Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 348 click dal 03/11/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.