Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La signora delle tenebre: l'istitutrice in The Turn of the Screw di Henry James

L'istitutrice del Giro di Vite di Henry James.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 3 - PRESENTAZIONE DELL’ISTITUTRICE Dopo poche pagine di lettura di The Turn of the Screw ci si imbatte in un personaggio così descritto da James: “the youngest of several daughters of a poor country parson… fluttered anxious girl out of a Hampshire vicarage”. Queste parole potrebbero suscitare tenerezza di primo acchito, ma questa ragazza così apparentemente indifesa si mostrerà come colei che prenderà il controllo di tutta la storia e delle vite degli altri personaggi principali. L’istitutrice, così verrà sempre chiamata nel racconto, non ha nome e questo perché James, a mio parare, vuole mantenere l’attenzione su ciò che lei raffigura: una donna folle senza identità. Se si riprende la descrizione citata in precedenza si possono già evincere alcuni elementi che caratterizzano l’istitutrice: “the youngest of several daughters of a poor country parson”. In che modo può venire allevata l’ultima figlia di un povero parroco di campagna? Sicuramente fin dalla tenera età sarà stata controllata da chiunque, prima dal padre, poi dalla madre e dai fratelli; la sciagurata viene probabilmente cresciuta in un clima di rigore morale, dove nulla è permesso e l’educazione religiosa fa da padrona e influenza la vita di tutti i giorni. In effetti che lavoro poteva scegliere se non quello dell’istitutrice! Che sorpresa deve essere dunque stata per lei venire catapultata in Harley Street dal suo nuovo datore di lavoro, un aitante ricco scapolo londinese. Il suo fascino, per lei così fuori dal comune, la colpisce a tal punto che non esita ad accettare il lavoro propostole, pur sapendo che non rivedrà più l’uomo. Infatti il nobile scapolo non vuole essere informato dell’educazione dei nipoti né tanto meno di eventuali problemi riguardanti

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Pietro Cortinovis Contatta »

Composta da 31 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1491 click dal 08/11/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.