Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le economie del mondo tra medioevo ed età moderna, l'espansione europea dal 1450 al 1650 ed i mutamenti nella rappresentazione dello spazio

Intendo proporre ad una classe della scuola secondaria di primo grado un percorso interdisciplinare di carattere storico-geografico inerente i cambiamenti nell’economia mondiale tra medioevo ed età moderna, l’espansione europea dal 1450 al 1650 ed i mutamenti nella percezione e rappresentazione dello spazio.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il lavoro presentato è il risultato del secondo anno di tirocinio svolto presso l’Istituto Comprensivo “Il Milione” di Suzzara in provincia di Mantova. L’accoglienza del Dirigente Scolastico, il professor Wainer Melli e della Tutor di Tirocinio, la professoressa Chiara Azzoni, è stata assai cordiale e partecipe fin dall’inizio e questo mi ha permesso di entrare in relazione con l’ambiente scolastico e gli studenti senza particolari difficoltà. Intendo proporre ad una classe della scuola secondaria di primo grado un percorso interdisciplinare di carattere storico-ge grafico inerente i cambiamenti nell’economia mondiale tra medioevo ed età moderna, l’espansione europea dal 1450 al 1650 ed i mutamenti nella percezione e rappresentazione dello spazio. Nella prima parte, dopo un’ introduzione dedicata alla metodologia della didattica della geografia, viene preso in esame ilprocesso di trasformazione1. Ai contenuti segue una serie di esercizi progettati per le verifiche sommative e formative ed un percorso cartografico. Mi si potrà chiedere come vivacizzare un argomento di tale portata e complessità visti i problemi di attenzione che manifestano gli alunni di oggi. La risposta sta nella progettazi n dell’unità didattica e quindi nella seconda parte della mia tesi. 1 Si parte da una situazione iniziale in cui il mondo conosciuto alle soglie dell’età moderna si trova suddiviso in tre macro-aree (cristiana, isl mica e cinese) differenti per storia, religione e livello di sviluppo, tre grandi spazi economici a sé stanti, per arrivare ad una situazione finale in cui nasce una nuova formazione economica chiamata economia-m do che pone l’Europa atlantica al centro di tutti i movimenti economici e r lega alla periferia l’America, l’Asia e l’Africa. Il centro di gravità del commercio mondiale si spostò dai mari interni dell’Europa (Mediterraneo e Mar Baltico) all’Oceano Atlantico. Il crescente volume degli scambi commerciali avveniva ora tra le Americhe e Lisbona, Siviglia, Rotterdam che presero il posto di Lubecca, Genova e Venezia.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Marco Moretti Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1674 click dal 14/11/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.