Skip to content

La nuova criminalità politica in Italia

Informazioni tesi

  Autore: Genny Bouc
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Gabrio Prof. FORTI
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 372

Il capitolo introduttivo della tesi mette in luce la difficoltà di pervenire ad una definizione di terrorismo universalmente accettata, cercando di individuare le origini storiche del termine e facendo una ricostruzione storica delle varie forme che di epoca in epoca esso è andato ad assumere, fino ad arrivare all’odierno terrorismo internazionale. Una volta chiarito il problema definitorio viene messa in evidenza la necessità di distinguerlo dal fenomeno di criminalità politica.
Si è ritenuto quindi necessario parlare dei cd. “anni di piombo”, dalla destabilizzazione causata dalla Strage di Piazza Fontana, alla nascita delle Brigate Rosse, facendo una breve analisi dei principali gruppi eversivi (Lotta Continua, Nuclei Armati Proletari, Prima Linea e Potere Operaio).
Si è poi cercato di ricostruire tale fase storica, dall’inizio degli anni settanta alla fine degli anni ottanta, facendo risaltare la relazione tra l’incremento degli episodi di criminalità politica e la progressiva adozione di interventi legislativi che hanno dato vita alla c.d. legislazione dell’emergenza. Tale ricostruzione del passato si è resa necessaria per poter poi procedere ad un’accurata analisi del fenomeno di criminalità politica così come si è sviluppato ai giorni nostri. Da un punto di vista criminologico si è cercato di esaminare il fenomeno alla luce delle teorie del conflitto (marxiste e non marxiste), evidenziandone sia l’utilità sia i limiti.
A partire dagli episodi verificatisi all’inizio degli anni novanta, è stato effettuato uno studio di tipo sociologico e criminologico che ha cercato di individuare caratteristiche e peculiarità di quelle formazioni armate che, successivamente, hanno adottato la sigla Brigate rosse-Partito Comunista Combattente. Sulla base del materiale giudiziario, del materiale giornalistico e della pubblicistica di tale gruppo si è quindi passati alla ricostruzione degli omicidi del Prof. D’Antona e del Prof. Biagi, tenendo conto delle diverse fasi d’indagine, che hanno avuto una svolta decisiva a seguito dei fatti del 2 marzo 2003, i quali hanno portato all’arresto di Desdemona Lioce.
Da un punto di vista giuridico, particolare attenzione è stata dedicata alla legislazione penale concernente il reato in questione.


CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 – Terrorismo e criminalità politica 6 Capitolo 1 TERRORISMO E CRIMINALITA’ POLITICA 1.1 Alla ricerca di una definizione universalmente accettata di terrorismo. Per quanto il terrorismo sia uno degli argomenti più discussi del nostro tempo, a dispetto di quanto si possa pensare, i contorni del concetto sono sfumati ed il problema definitorio è tutt’altro che semplice. Nonostante i dibattiti e la letteratura sull’argomento siano numerosi, non si è riusciti a far confluire i caratteri essenziali del fenomeno in una definizione che li sintetizzi in maniera convincente. Ciò è dovuto al fatto che si tratta di un fenomeno violento estremamente complesso e variabile che si manifesta in una molteplicità di attività criminose e di obiettivi perseguiti. Con questa sua natura inattesa e sconvolgente, nel variare del tempo ha provocato emozioni contrastanti, indignazione e grande fascino, paura e ammirazione. Le informazioni e le immagini proposte quotidianamente da giornali, radio e televisione risultano spesso stereotipate e finiscono col non fornire una spiegazione valida di questo tipo di violenza. Questo accade perché le variabili che vanno ad influenzare i comportamenti indicati come terrorismo sono troppe e le camaleontiche forme assunte dal fenomeno creano difficoltà nel tentativo di individuarne i tratti unificanti. Possiamo capire come l’interpretazione di questo tipo di conflitto, generante un’inquieta tensione all’interno dello Stato, sia affidata soprattutto a percezioni soggettive. A seconda della realtà socio-politica, storica ed economica, la violenza politica ha assunto forme e finalità molteplici, modificando notevolmente i suoi metodi, gli obiettivi di lotta e il

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

270-bis c.p.
anni di piombo
banda armata
biagi
brigate rosse
criminalità politica
criminologia
criminologia del conflitto
criminologia marxista
d'antona
legislazione emergenza
lioce
nuove brigate rosse
petri
terrorismo interno
terrorismo politico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi