Skip to content

Alfred Hitchcock's Frenzy: ironia decadente tra edipicità e simbolismo alimentare

Informazioni tesi

  Autore: Michela Meini
  Tipo: International thesis/dissertation
  Anno: 2006
  Università: Pisa
  Corso: Lingue e Letterature Straniere - Dip. di Anglistica + Storia delle Arti
  Relatore: Lorenzo Cuccu
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

Frenzy (1972) was the second to last movie directed by Alfred Hitchcock. Alternatively praised as a return to 'vintage Hitchcock' and strongly criticized for its disturbing depiction of violence and human dissolution, Frenzy is an extremely rich and complex film. It is especially interesting in light of the highly symbolic approach to the use of colour which Hitchcock adopted in its making and because it constitutes an emblematic example of the director's quintessential penchant for ironic developments and reversals.

Please note that I would be glad to translate my own thesis for you into English, French or Spanish.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
51 “Alfred Hitchcock’s Frenzy: ironia decadente tra edipicità e simbolismo alimentare” La penultima pellicola firmata da Alfred Hitchcock, Frenzy (Frenzy, 1972), è forse la più controversa in termini di ricezione da parte della critica cinematografica mondiale, la quale ha saputo esprimere giudizi disparati come non mai a proposito di un film che segna il ritorno del regista londinese in una madrepatria dalla quale era stato assente per oltre vent’anni. Robert A. Harris e Michael S. Lasky non hanno mancato di porre l’accento su questo aspetto nel loro celebre volume riguardante l’intera filmografia hitchcockiana, citando quali esempi antitetici le recensioni della pellicola proposte dal Washington Post e dal New York Times 1 . Se, come dimostra la prima recensione citata, a Frenzy non mancano certo i detrattori, numerosi sono anche coloro che individuano in questo film un genuino ‘ritorno alla forma’ di Hitchcock, dopo l’impasse artistico rappresentato – secondo un’opinione pressoché unanime – da pellicole quali Topaz (Topaz, 1969) e Il sipario strappato (Torn Curtain, 1966). Vi è poi chi, assumendo diplomaticamente una posizione intermedia, riconosce sì, in Frenzy, i tratti del cosiddetto ‘vintage Hitchcock’, ma sembra rimproverare il regista, più o meno velatamente, per aver approfittato dell’allentarsi della morsa censoria. A questo proposito, trovo interessante lo spunto di riflessione proposto in una recente recensione di Frenzy, che ho avuto modo di leggere sul sito http://www.citizencaine.org. L’autore della recensione in questione sottolinea come gli anni ’70 del cinema e della televisione britannici siano stati estremamente ‘politically incorrect’. Al 1974, scrive l’autore, anche i poliziotti venivano ormai rappresentati come ‘alcolizzati attaccabrighe con un appetito sessuale vorace’, senza che nessuno battesse più ciglio. Prosegue adducendo un esempio di dominio nazionalpopolare quale fu la serie televisiva The Sweeney, a cui potrebbe essere affiancato il successo che la Gran Bretagna volle tributare ad un’altra serie televisiva,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

1972
alex mccowen
alfred hitchcock
anna massey
barbara leigh hunt
barry foster
cinema
colour
covent garden
crime
drama
english
frenzy
jack the ripper
john finch
london
movies
necktie murder
strangle
suspense
the lodger
thriller
vivien merchant
wrong man

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi