Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'annullabilità del provvedimento amministrativo alla luce dell'art. 21 octies della Legge 241/1990

Il presente lavoro tratta l'istituto dell'annullabilità del provvedimento amministrativo ex art. 21 octies (legge 241/90 modificata dalla l. n. 15/2005), codificando, in una disciplina ad hoc, quanto prima inestistente o confuso: la questione dei vizi del provvedimento. I lavori di "restyling" della 241/90 sono stati anticipati da sentimenti contrastanti di dottrina e giurisprudenza, che tuttora permangono. Soprattutto il secondo comma ha dato luogo a non pochi poblemi di interpretazione giuridica e da altrettanto incerte applicazioni giurisprudenziali. Da un'attenta analisi di queste ultime,e dei pareri dottrinali, emerge, forse, la necessità di un ulteriore intervento del legislatore, in momento più adatto, nel quale si definiscano nella vita i rapporti tra cittadino e P.A.? Ai posteri l'ardua sentenza!

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO PRIMO NOZIONI INTRODUTTIVE Sommario: 1.1. Il provvedimento amministrativo: brevi cenni; 1.2. La scarna disciplina dell’invalidità del provvedimento amministrativo prima della riforma del 2005; 1.3. L’invalidità del provvedimento amministrativo e le sue species; a) annullabilità; b) nullità; 1.4. L’irregolarità del provvedimento amministrativo; 1.5. Vizi di legittimità: incompetenza, eccesso di potere, violazione di legge; 1.6. La giurisdizione generale di legittimità del giudice amministrativo.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Erica De Lauretis Contatta »

Composta da 221 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6584 click dal 19/12/2006.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.