Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Migranti in Italia. Storie di vite sospese

La tesi affronta un argomento di scottante attualità, quello dei C.P.T.A., centri di permanena temporanea e assistenza. Il tema dei nuovi lager viene affrontato in maniera scientifica, ma anche umana e politica, perchè ho ritenuto impossibile trattare un simile argomento in modo asettico.
I protagonisti del lavoro sono i migranti che, attraverso le storie di vita riportate, hanno contribuito a costruire un lavoro formatosi attraverso mesi di ricerca sul campo e profondi momenti di confronto tra diversità personali e culturali.
L'ampia bibliografia fa, quindi, da cornice alla realtà dei fatti, alla cronistoria di un istituto giuridico dell'Italia di oggi che pone a confronto la democrazia con il diritto, l'essere umano con l'esclusione, la politica con la ragion di stato.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Migranti in Italia. Storie di vite sospese «Scriverò questa storia a bassa voce [...]. Si tratta di qualcuno che conosco bene, che ho frequentato per molto tempo. È un uomo che ha fretta, è appena arrivato e già sta per ripartire». Tahar Ben Jelloun, Lo scrivano Introduzione L’interesse per l’argomento che è oggetto della mia tesi ha le sue radici, oltre che nello studio dell’etnologia e dell’antropologia, in un’esperienza personale, che mi ha spinta a cercare un contatto continuo e costante con i temi delle migrazioni e delle diversità culturali: mia nonna è un’immigrata slovena, venuta in Italia durante la Seconda guerra mondiale. Anche per questa ragione, la dialettica tra culture e stili di vita differenti è sempre stata per me il modo naturale di porsi davanti al mondo, alla ricerca di una convivenza difficile ma possibile.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere

Autore: Anna Roberta Baldari Contatta »

Composta da 433 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11045 click dal 22/12/2006.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.