Skip to content

Numerical Methods and Tangible Interfaces for Pollutant Dispersion Simulation

Informazioni tesi

  Autore: Joao Serpa Ferreira
  Tipo: International thesis/dissertation
  Anno: 2005
  Università: Universidade Nova de Lisboa
  Corso: Environmental Engineering Department
  Relatore: António Ccâmara
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 184

The first main objective of this thesis is to reduce numerical errors in advection-diffusion modelling. This is accomplished by presenting DisPar methods, a class of numerical schemes for advection-diffusion or transport problems, based on a particle displacement distribution for Markov processes. The development and analyses of explicit and implicit DisPar formulations applied to one and two dimensional uniform grids are presented. The first explicit method, called DisPar-1, is based on the development of a discrete probability distribution for a particle displacement, whose numerical values are evaluated by analysing average and variance. These two statistical parameters depend on the physical conditions (velocity, dispersion coefficients and flows). The second explicit method, DisPar-k, is an extension of the previous one and it is developed for one and two dimensions. Besides average and variance, this method is also based on a specific number of particle displacement moments. These moments are obtained by the relation between the advection-diffusion and the Fokker-Planck equation, assuming a Gaussian distribution for the particle displacement distribution. The number of particle displacement moments directly affects the spatial accuracy of the method, and it is possible to achieve good results for pure-advection situations. The comparison with other methods showed that the main DisPar disadvantage is the presence of oscillations in the vicinity of step concentration profiles. However, the models that avoid those oscillations generally require complex and expensive computational techniques, and do not perform so well as DisPar in Gaussian plume transport. The application of the 2-D DisPar to the Tagus estuary demonstrates the model capacity of representing mass transport under complex flows. Finally, an implicit version of DisPar is also developed and tested in linear conditions, and similar results were obtained in terms of truncation error and particle transport methods.
The second main objective of this thesis, to contribute to modelling cost reduction, is accomplished by presenting TangiTable, a tangible interface for pollutant dispersion simulation composed by a personal computer, a camera, a video projector and a table. In this system, a virtual environment is projected on the table, where the users place objects representing infrastructures that affect the water of an existent river and the air quality. The environment and the pollution dispersion along the river are then projected on the table. TangiTable usability was tested in a public exhibition and the feedback was very positive. Future uses include public participation and collaborative work applications.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
vii Abstract The first main objective of this thesis is to reduce numerical errors in advection-diffusion modelling. This is accomplished by presenting DisPar methods, a class of numerical schemes for advection-diffusion or transport problems, based on a particle displacement distribution for Markov processes. The development and analyses of explicit and implicit DisPar formulations applied to one and two dimensional uniform grids are presented. The first explicit method, called DisPar-1, is based on the development of a discrete probability distribution for a particle displacement, whose numerical values are evaluated by analysing average and variance. These two statistical parameters depend on the physical conditions (velocity, dispersion coefficients and flows). The second explicit method, DisPar-k, is an extension of the previous one and it is developed for one and two dimensions. Besides average and variance, this method is also based on a specific number of particle displacement moments. These moments are obtained by the relation between the advection-diffusion and the Fokker-Planck equation, assuming a Gaussian distribution for the particle displacement distribution. The number of particle displacement moments directly affects the spatial accuracy of the method, and it is possible to achieve good results for pure-advection situations. The comparison with other methods showed that the main DisPar disadvantage is the presence of oscillations in the vicinity of step concentration profiles. However, the models that avoid those oscillations generally require complex and expensive computational techniques, and do not perform so well as DisPar in Gaussian plume transport. The application of the 2-D DisPar to the Tagus estuary demonstrates the model capacity of representing mass transport under complex flows. Finally, an implicit version of DisPar is also developed and tested in linear conditions, and similar results were obtained in terms of truncation error and particle transport methods. The second main objective of this thesis, to contribute to modelling cost reduction, is accomplished by presenting TangiTable, a tangible interface for pollutant dispersion simulation composed by a personal computer, a camera, a video projector and a table. In this system, a virtual environment is projected on the table, where the users place objects representing infrastructures that affect the water of an existent river and the air quality. The environment and the pollution dispersion along the river are then projected on the table. TangiTable usability was tested in a public exhibition and the feedback was very positive. Future uses include public participation and collaborative work applications.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

advection-diffusion
collaborative computing
environmental simulation
human-computer interaction
interactive installation
numerical method
particle model
reality computing
tangible interfaces
ubiquitous computing

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi