Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Design nel museo. Strategie di merchandising

Il tema parte dal rapporto tra design e beni culturali e definisce i termini di un meta-progetto incentrato su strategie e progettazione di oggetti di merchandisng da vendere all’interno degli spazi museali. L’indagine è stata svolta in collaborazione con il Museo Etnografico Giuseppe Pitrè di Palermo

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I Introduzione L’interesse tutto contemporaneo verso i beni culturali e il soddisfacimento del bisogno di conoscenza, alimentati in gran parte dal turismo culturale, spingono il design verso una revisione, o meglio, un adattamento a nuove condizioni di produzione e di progetto. Trovare una risposta alle richieste contemporanee di cultura non è affatto facile, perché non esiste ancora una ben chiara classificazione degli ambiti di competenza del design all’interno della gestione dei beni culturali. La difficoltà nel definire il ruolo del design nel mondo dei beni culturali è altresì alimentata dal cambiamento che la stessa disciplina ha subito in questi ultimi anni, per via soprattutto della maggiore incidenza della figura del designer, coordinatore progettuale, rispetto a quella del designer, creatore di forme. Nell’epoca odierna, dove la produzione di massa lascia il passo ad una produzione diversificata e rispondente alle particolari condizioni locali e alle esigenze del singolo utente, il design è in cerca di una sua ben più specifica identità. La ricerca di quest’identità, supportata dagli strumenti già collaudati della disciplina, porta inevitabilmente a confrontarsi con nuovi metodi progettuali, in cui i valori di sistema e di strategia costituiscono i referenti principali. Sotto queste condizioni, trovare un nesso tra design e beni culturali appare come una questione di sistema, cioè di ricerca di principi e strumenti capaci di coordinare gli innumerevoli campi di applicazione che è possibile enumerare tra design e cultura. L’obiettivo della tesi riguarda la descrizione dell’insieme delle relazioni che costituiscono il rapporto tra design e museo, vale a dire tra una nuova idea di cultura del progetto e un settore importantissimo dei beni culturali, quei musei che a poco a poco stanno passando da uno status di semplici luoghi della conservazione della memoria storica a “laboratori” dell’esperienza conoscitiva degli individui.

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Fabio Di Salvo Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6174 click dal 16/01/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.