Skip to content

Problematiche di definizione ed analisi strategica nel settore delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione

Informazioni tesi

  Autore: Antonella Guarino
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi del Sannio
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Informatica
  Relatore: Emilio Bellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 175

Il panorama economico internazionale sta vivendo dei profondi mutamenti, che possono essere ricondotti al processo di globalizzazione dei mercati, al passaggio dalla grande impresa integrata ai network di imprese ed alla diffusione delle tecnologie di comunicazione e di trattamento delle informazioni. In questo quadro economico va sempre più affermandosi il ruolo strategico delle imprese appartenenti al settore delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT). Tale settore presenta numerose diversità rispetto alla vecchia economia, sia dal punto di vista strategico e sia per i caratteri tipici delle imprese che vi fanno parte; pertanto i metodi esistenti, derivanti dall’Economia Industriale, non sempre sono adatti per poterlo definire ed analizzare. L’obiettivo di questo lavoro è quello di individuare le metodologie Knowledge –based che meglio si adattano alla sua definizione ed analisi strategica. Per poter comprendere lo studio effettuato sul settore ICT, si è ritenuto necessario effettuare un’introduzione sul concetto di conoscenza aziendale e di come questa viene gestita attraverso delle opportune tecniche di Knowledge Management. Infatti, si parla di “società della conoscenza”, dove il patrimonio conoscitivo presente all’interno dell’organizzazione, ed in particolare l’integrazione delle diverse conoscenze, costituisce un asset di primaria importanza in ogni tipo di organizzazione ed in particolare in quelle il cui core business si realizza in settori ad elevato contenuto tecnologico. Nel settore ICT la gestione della conoscenza ha una particolare importanza se si considerano gli aspetti relativi al mercato con quelli puramente tecnologici. Inoltre va ricordata la natura di General Purpose Technology (GPT) delle ICT, ovvero di tecnologia pervasiva con rilevanza tanto nella sfera della produzione quanto nell’organizzazione aziendale; ciò ha comportato un graduale allargamento dei confini del settore stesso, teso a comprendere tutti gli attori in possesso di conoscenze tecnologiche ICT, le imprese produttrici di beni e servizi ICT, e le diverse categorie di utenti intermedi e finali in possesso di competenze ICT specialistiche.
Il lavoro termina con delle riflessioni su quale tra le varie metodologie, applicate per studiare il settore ICT, permette al management aziendale di cogliere le opportunità emergenti, di prevenire le minacce e di tentare di mutarle in opportunità. Dallo studio effettuato è emerso che, allo stato attuale, non esistono tecniche specifiche per lo studio del settore ICT. Pertanto combinando il criterio basato sugli input del processo produttivo, fornito dall’Economia Industriale, con la definizione di filiera ICT fornita dall’Information Technology Outlook (OCSE), è nata la tassonomia utilizzata da RCOST-ASSINFORM, per definire ed analizzare il settore ICT; inoltre questa tassonomia viene usata per redigere il rapporto annuale sulle imprese ICT in Campania. Questa metodologia permette di analizzare lo stato ed i flussi di conoscenze e competenze ICT alla base della competitività di medio-lungo periodo di un sistema territoriale ICT, (regioni, distretti) formato dai diversi attori strategici (imprese ICT, utenti ICT, Università e centri di ricerca ICT, knowledge workers ICT). Con il presente lavoro di tesi siamo giunti alla conclusione che la definizione e l’analisi del settore ICT porta ad una più profonda comprensione dei meccanismi di trasferimento tecnologico tra le imprese ICT, dalle imprese ICT e quelle appartenenti ad altri settori, e soprattutto dalle Università alle imprese ICT.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Presentazione Il panorama economico internazionale sta vivendo dei profondi mutamenti, che possono essere ricondotti al processo di globalizzazione 1 dei mercati, al passaggio dalla grande impresa integrata ai network 2 di imprese ed alla diffusione delle tecnologie di comunicazione e di trattamento delle informazioni. Quindi, sta emergendo uno scenario sempre più complesso e diversificato, frutto della crescente consapevolezza degli impatti tecnologici sulla gestione dell’attività aziendale e sulle strategie competitive. In questo quadro economico va sempre più affermandosi il ruolo strategico delle imprese appartenenti al settore delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT). Il presente lavoro di tesi si focalizza proprio sullo studio del settore (ICT), questi presenta numerose diversità rispetto alla vecchia economia, sia dal punto di vista strategico e sia per i caratteri tipici delle imprese che vi fanno parte. Nel corso degli ultimi anni, si è consolidata la capacità di diffondere innovazione da parte delle imprese ICT, che fungono, anche, da strumento di produttività ed efficienza ed operano come moltiplicatore per l’occupazione. Pertanto, il settore ICT merita di essere analizzato dettagliatamente, ma avendo una breve storia, ed essendo dinamico e fortemente basato sulle conoscenze aziendali, i metodi esistenti, derivanti dall’Economia Industriale, non 1 Con il termine globalizzazione si indica il fenomeno di crescita progressiva delle relazioni e degli scambi di diverso tipo, a livello mondiale ed in diversi ambiti, tale fenomeno si è osservato a partire dalla fine del XX secolo. 2 Insieme di interconnessioni tra imprese. 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi strategica nel settore delle tecnologie
conoscenza aziendale
ict
imprese ict
knowledge management
settore industriale
tecnologie dell'informazione e della comunicazione
trasferimento tecnologico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi