Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione su Chip FPGA VIRTEX-II di un Moltiplicatore SIMD per Applicazioni Multimediali

Progettazione su piattaforma FPGA di un moltiplicatore riconfigurabile (SIMD) per applicazioni multimediali

Mostra/Nascondi contenuto.
7Introduzione Negli ultimi anni la tecnologia digitale si è affermata come standard per il trattamento e la trasmissione di segnali audio e video. La convergenza di questi due aspetti della comunicazione è la base delle applicazioni multimediali. Sono molteplici i vantaggi che provengono da tecniche di elaborazione su dati digitali rispetto a quelle basate su dati analogici: elevata robustezza al rumore, facilità di manipolazione, stabilità, precisione, possibilità di simulazione e predicibilità. La peculiarità delle applicazioni multimediali è quella di trattare su un’unica struttura dati di diversa natura: ad esempio, segnali audio e video, una volta digitalizzati, sono caratterizzati da una precisione (lunghezza in bits) diversa e, all’interno di un’architettura multimediale, lo stesso datapath deve essere capace di processare entrambi i tipi di segnali. Come soluzione ad applicazioni multimediali di media ed elevata complessità si è imposto il DSP (Digital Signal Processing): riguarda l’elaborazione di segnali generati nel mondo reale (analogici), ma rappresentati come sequenze di bit (digitali). Gli algoritmi di DSP si riducono, in ultima analisi, ad operazioni aritmetiche di addizione, moltiplicazione, somme di prodotti o MAC (Multiply and Accumulate).

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Magnelli Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2267 click dal 22/01/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.