Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La libera circolazione dei pazienti nell'Unione Europea

La tesi riguarda la libera circolazione dei pazienti nell' UE. L' indice è strutturato in 3 capitoli e tutto si concentra sulle sentenze da me analizzate della corte di giustizia UE.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 2 - Capitolo 1 La politica sanitaria nell’unione europea: cenni introduttivi 1.1 La natura delle competenze comunitarie in materia di “Sanità pubblica” La materia “Sanità pubblica” rientra nelle competenze dei singoli Stati Membri. Da ciò consegue che la responsabilità dell’organizzazione e della gestione dei servizi sanitari è di “appannaggio esclusivo dei singoli governi e […] in questo settore non si sono ancora sviluppate azioni comuni volte a favorire forme di coordinamento e strumenti di controllo reciproci tra paesi” 1 . Tale competenza, pertanto, esclude la necessaria presenza di una legislazione comunitaria specifica. Tuttavia, a partire dalla seconda metà degli anni Novanta, in specie a seguito del Trattato di Maastricht (1992), a livello comunitario, hanno preso avvio alcuni processi di coordinamento tra gli Stati Membri, al fine di sostenere la politica economica e sociale e favorirne l’armonizzazione. Si è dunque sviluppato un dibattito relativo alle direzioni di riforma intraprese e da intraprendere nei diversi sistemi sanitari nazionali, in particolare per quanto riguarda la riformulazione delle modalità e degli strumenti di organizzazione e di gestione dei servizi sanitari. L’esigenza di individuare forme e modalità adeguate a garantire un livello minimo di coordinamento fra gli Stati Membri in materia di politiche sanitarie emerge anche dalla pressione imposta dal progressivo aumento della mobilità dei pazienti. Si tratta di un fenomeno che costringe i servizi sanitari europei non solo a provvedere all’organizzazione e all’erogazione dei servizi a favore dei propri 1 F. MAINO, La politica sanitaria nell’Unione Europea: verso un coordinamento “leggero”?, in N. FALCITELLI – M. TRABUCCHI – F. VANARA (a cura di), Rapporto Sanità 2003, Fondazione Smith Kline, Il Mulino, 2003, p. 27.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesca Paveglio Contatta »

Composta da 53 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 771 click dal 30/01/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.