Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cartografia e geomorfologia dei fondali dell’Area Marina Protetta di Bergeggi (SV).

In seguito all’inserimento dell’area di Bergeggi nell’elenco delle aree di reperimento dalla legge 394/91, l’Isola di Bergeggi ed i fondali delle falesie antistanti sono stati recentemente riconosciuti Area Marina Protetta.
Essendo nota da tempo in campo scientifico l’esigenza di legare in ambiente marino la protezione della componente abiotica con quella biotica dell’ecosistema, il presente lavoro si propone di indagare i fondali dell’Area Marina Protetta (AMP) “Isola di Bergeggi” dal punto di vista sedimentologico e geomorfologico e di fornire informazioni volte alla valorizzazione delle peculiarità abiotiche presenti nell’area attraverso l’utilizzo dello strumento cartografico digitale.
Sono stati condotti a tale proposito rilevamenti nell’Area Marina Protetta “Isola di Bergeggi”, con metodi diretti (subacquea) ed indiretti (ecoscandaglio e PDS).
I risultati ottenuti hanno consentito di realizzare una carta batimetrica di dettaglio, un Digital Elevation Model, una carta geomorfologica e sedimentologica ed una carta delle emergenze geologiche dei fondali dell’area di studio. Inoltre sono state avanzate ipotesi sull’accessibilità delle emergenze geologiche rilevate.

Mostra/Nascondi contenuto.
Cartografia e geomorfologia dell’Area Marina Protetta di Bergeggi Tesi di laurea specialistica in Scienze Ambientali Marine 5 Riassunto In seguito all’inserimento dell’area di Bergeggi nell’elenco delle aree di reperimento dalla legge 394/91, l’Isola di Bergeggi ed i fondali delle falesie antistanti sono stati recentemente riconosciuti Area Marina Protetta. Essendo nota da tempo in campo scientifico l’esigenza di legare in ambiente marino la protezione della componente abiotica con quella biotica dell’ecosistema, il presente lavoro si propone di indagare i fondali dell’Area Marina Protetta (AMP) “Isola di Bergeggi” dal punto di vista sedimentologico e geomorfologico e di fornire informazioni volte alla valorizzazione delle peculiarità abiotiche presenti nell’area attraverso l’utilizzo dello strumento cartografico digitale. Sono stati condotti a tale proposito rilevamenti nell’Area Marina Protetta “Isola di Bergeggi”, con metodi diretti (subacquea) ed indiretti (ecoscandaglio e PDS). I risultati ottenuti hanno consentito di realizzare una carta batimetrica di dettaglio, un Digital Elevation Model, una carta geomorfologica e sedimentologica ed una carta delle emergenze geologiche dei fondali dell’area di studio. Inoltre sono state avanzate ipotesi sull’accessibilità delle emergenze geologiche rilevate. Abstract The Bergeggi Island area has recently been declared Marine Protected Area after its insertion (law 394/91) in the list of Italian Marine Areas in need of protection. Being far known in marine sciences the demand of correlation between the protection of both the biotical and the abiotical environment, the aim of this thesis is to investigate the sedimentological and geomorphological features of the bottoms of the Marine Protected Area “Isola di Bergeggi” and to provide information about the valorization of its abiotical features using digital cartography. To these purposes, direct and indirect surveys in the Marine Protected Area “Isola di Bergeggi” were carried out. The direct surveys were made using scuba diving techniques, while the indirect ones were realized from the surface using an echo- suonder and a PDS. The results allowed to obtain a detailed bathimetric map, a Digital Elevation Model, a geomorphological and sedimentological map and a map of the relevant submerged geological features of the study area. Moreover, hypothesis have been done on the different accessibility of the relevant geological features recognised in the study area.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Ambientali

Autore: Alessio Rovere Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2035 click dal 30/01/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.